Mar24102017

Ultimo aggiornamentoLun, 23 Ott 2017 2pm

Le vittime della violenza sessuale erano due ex amiche di comitiva

E' stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Brindisi un marocchino di 27 anni accusato di violenza sessuale per aver compiuto atti di libidine e palpeggiamenti su due ragazzine. Il giovane è un operaio marocchino residente a Ceglie Messapica, provincia di Brindisi. I fatti sarebbero accaduti dal 2014 all'anno in corso.

La misura di custodia cautelare nei confronti del marocchino è stata chiesta dal pm Luca Miceli ed autorizzata dal gip Paola Liaci.

A quanto risulterebbe dalle indagini le due ragazze minorenni in quel periodo facevano parte della stessa comitiva del giovane arrestato ma poi, nonostante avessero intrapreso relazioni stabili con gli attuali fidanzati, sono state più volte vittime di atti persecutori: molestie, aggressioni verbali e strattonamenti. Successivamente hanno trovato il coraggio di denunciare tutto ai carabinieri e quell'ex amico violento è ora finito in carcere.