Mar24102017

Ultimo aggiornamentoLun, 23 Ott 2017 2pm

Tentato di ammazzare il fratello al culimine di una lite

Ha ferito gravemente il fratello con una coltellata al culmine di un litigio. E' accaduto a Taranto, in via Leonida.

Dopo averlo ferito con un fendente al fianco è fuggito, probabilmente in stato di shock, tra le vie del quartiere con i vestiti insanguinati. Con l'accusa di tentato omicidio gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato Giuseppe Geri, di 47 anni, venditore ambulante. I poliziotti lo hanno trovato senza l'arma perchè nel frattempo se ne era liberato gettandola in un cassonetto dei rifiuti.

A suo fratello i medici hanno riscontrato due ferite profonde: al fianco e all'addome. A parere dei sanitari però non è in pericolo di vita.

Il tentato omicida ha confessato spiegando anche l'evolversi della lite e la dinamica del ferimento. Litigio e follia omicida scaturiti dalla rabbia per essere stato picchiato.