Mar24102017

Ultimo aggiornamentoLun, 23 Ott 2017 2pm

Cosa cambierà l'anno prossimo nel porto di Bari per i controlli

Lunghe attese e caos nel porto di Bari per le partenze verso l'Albania. La zona delle biglietterie e del check-in è un forno crematorio per le alte temperature che si registrano sotto i tendoni per il disbrigo delle pratiche e per l'attesa dei bus navetta. Eppure a sentire la Regione Puglia quest'estate sta andando addirittura meglio rispetto al passato. “La sinergia tra gli Enti coinvolti ha consentito, empiricamente, di migliorare il deflusso del traffico dei passeggeri traghetti. E ciò è dovuto – rendono noto in Regione - soprattutto alla disponibilità e flessibilità del personale impegnato nei controlli di frontiera”. Ed infatti il problema non è certo del personale di frontiera che risulta essere comunque eroico per svolgere tali compiti in condizioni di assoluto disagio e in numero sicuramente insufficiente all'enorme flusso che si registra in estate sia negli arrivi che nelle partenze.

Per la Regione Puglia evidentemente va bene così considerato che informa sono in atto, sono statti messi “in pratica i buoni propositi dichiarati nel tavolo dello scorso 19 giugno e i risultati si  vedono” cioè quelli concordati tra Regione Puglia, il Consolato di Albania, l'Autorità di Sistema Portuale, la Guardia di Finanza, la dogana e la polizia di frontiera.

Di buono c'è che la Regione, su impulso anche della Autorità di sistema, sottoporrà al Governo l'opportunità di ricercare un accordo intergovernativo con l'Albania che permetta di anticipare i controlli di frontiera già al momento della partenza.
Inoltre, mediante una intesa con la port authority di Durazzo, si regoleranno – d'intesa con gli armatori - gli slot di arrivo e partenza delle navi da e per l'Albania, al fine di limitare il rischio di congestionamento in fase di controlli di frontiera.

Ma a queste cose si poteva pensare lo scorso anno? Ora ne avrebbero tratto beneficio tutti coloro che viaggiano tra le sponde dell'Adriatico e anche la Puglia in termini di sicurezza dello scalo portuale del capoluogo. (R.T.)