Sab19082017

Ultimo aggiornamentoGio, 10 Ago 2017 7am

TAR dà ragione a TAP e respinge il ricorso della Regione Puglia contro l'espianto di ulivi per gasdotto

E' stato respinto dal Tar del Lazio il ricorso della Regione Puglia: resta quindi del tutto valida, pertanto, l'autorizzazione che permetteva a Tap di procedere all'espianto degli ulivi nell'area del cantiere per l'arrivo del gasdotto a San Foca, località marina di Melendugno (Lecce). La Regione Puglia aveva inoltrato ricorso al Tar con il fine di ottenere l'annullamento delle note del Ministero dell'Ambiente che autorizzavano Tap all'espianto degli ulivi . Il Tar nelle settimane scorse aveva sospeso l'efficacia della nota, ma ora si è espressa in modo inequivocabile decidendo di respingere il ricorso ritenendo che l'azienda abbia pienamente ottemperato alla prescrizione A44 della Via, la Valutazione di impatto ambientale, per la realizzazione dei lavori. Più precisamente il 6 aprile il presidente della terza sezione del Tar del Lazio con un decreto urgente aveva sospeso quegli atti ministeriali. Ma lo stesso Tar ora, entrando nel merito del ricorso, ha deciso di respingere l'istanza della Regione Puglia.