Mar24102017

Ultimo aggiornamentoLun, 23 Ott 2017 2pm

Donna ucccisa nell'ospedale SS. Annunziata di Taranto

Una donna è stata ridotta in fin di vita nella notte all'interno dell'ospedale SS. Annunziata di Taranto. La donna, la cui morte celebrale è stata dichiarata dai medici dello stesso nosocomio, era uscita dall'area triage del pronto soccorso quando è stata ferita pare più volte da un uomo che era stato notato poco prima muoversi in modo agitato nei corridoi del nosocomio. L'aggressore ha utilizzato un punteruolo o un corpo contundente appuntito per colpire la sua vittima, una donna di 74 anni che soffriva di Alzheimer. Entrambi si sono trovati in una delle sale del pronto soccorso.

L'aggressore è stato ripreso dalle telecamere della videosorveglianza. Proprio utilizzando quelle immagini e le testimonianze dell'accaduto è stato possibile per la polizia identificare l'assassino che, al momento, però, è ancora ricercato. Sembra un quarantenne con i capelli ricci. 

La donna, che ha avuto una grossa ferita all'osso temporale destro, era giunta in pronto soccorso nella notte accompagnata dal figlio e una badante. Al momento della follia omicida il figlio si era però allontanato e la vittima è rimasta con il suo aggressore.

Durante il periodo di osservazione i medici hanno constatato un debole e breve segnale vitale localizzato dai rilievi strumentali. Ciò ha indotto i medici ad adottare ulteriori e più scrupolose precauzioni che impediscono, al momento, di decretare l'avvenuto decesso della paziente. (R.T.)