Lun26062017

Ultimo aggiornamentoVen, 23 Giu 2017 5am

Prevista spesa di 125 milioni per il nuovo ospedale Sud Est barese

La Regione Puglia sta completando le procedure finalizzate alla realizzazione del nuovo Ospedale del Sud/Est barese Monopoli Fasano. Il direttore del Dipartimento Politiche della Salute Giancarlo Ruscitti, ha infatti firmato la determina dirigenziale per la presa d’atto del nuovo quadro economico e la individuazione delle fonti di finanziamento dell’opera. 125 milioni il finanziamento che prevede, oltre al finanziamento regionale, 80 milioni del Fondo di Sviluppo e Coesione e 16 milioni del Fondo europeo di sviluppo regionale. Ulteriori risorse per l'acquisto della dotazione tecnologica saranno disponibili nell'alveo della proposta di accordo inviata al Ministero della Salute per l'utilizzo delle risorse residue. Ciò consentirà alla Asl Bari di validare e approvare la progettazione definitiva del nuovo ospedale, propedeutica all’avvio della procedura di gara per l’affidamento dei lavori previsto per la fine del mese di luglio.

La costruzione del nuovo Ospedale di 300 posti letto consentirà di dotare l'area del Sud Est barese e del Nord brindisino di una struttura sanitaria moderna ed efficiente in grado di soddisfare il fabbisogno di un vasto bacino di utenza e di recuperare la mobilità passiva.

“Con la determina di aggiornamento a 125 milioni del quadro economico per la realizzazione del nuovo ospedale Monopoli-Fasano, sono stati coperti i maggiori oneri derivanti dalle prescrizioni di tutela ambientale, così da consentire la validazione del progetto esecutivo e l'appalto dei lavori”. Lo ha dichiarato il presidente regionale della Commissione bilancio Fabiano Amati.
“Le risorse finanziarie già a disposizione dal 2012 - 80 milioni - si erano rese insufficienti – spiega Amati - per la realizzazioni degli ulteriori lavori prescritti dalle autorità ambientali e paesaggistiche, e finalizzate a conseguire il migliore adattamento della struttura al contesto territoriale su cui sorgerà. A queste risorse si aggiungono le risorse già stanziate dalla legge di stabilità regionale per il 2016, pari a 13 milioni, per l'adeguamento e la realizzazione delle urbanizzazioni primarie, già oggetto di apposito protocollo d'intesa sottoscritto nei giorni scorsi dalla Regione, dal Comune di Monopoli e dalla ASL Bari”.
“Ringrazio – afferma Amati - il Governo regionale e l'intera struttura burocratica della Regione, il Direttore generale e i tecnici della ASL Bari, per la puntualità con cui stanno accompagnando questo importantissimo processo di innovazione nella sanità ospedaliera pugliese. Così come un ringraziamento va rivolto al Sindaco, al Consiglio comunale e ai tecnici di Monopoli, per la piena sintonia con cui stanno adempiendo ai propri compiti, tra i quali spicca - allo stato - l'imminente approvazione definitiva della variante al Piano Urbanistico Generale”.