Mar10122019

Ultimo aggiornamentoMar, 19 Nov 2019 1pm

La XII edizione del Locus festival in programma a Locorotondo, in Puglia, dal 15 luglio al 7 agosto 2016

Quest’anno il Locus festival guarda oltre i confini sensoriali, spaziali e temporali. Lo spazio è il tema della dodicesima edizione, che si sviluppa attraverso percorsi musicali avventurosi, l’arte e il design d’avanguardia, fra grandi performance e installazioni di luce in uno dei borghi più belli d’Italia: Locorotondo, nel cuore della Valle d’Itria, magico angolo di Puglia fra le colline non lontano da bellissime spiagge.

Dal 15 luglio al 7 agosto, si svolgerà lo straordinario programma artistico del 2016, articolato in quattro weekend dedicati principalmente a sonorità d’avanguardia provenienti da New York e dal Regno Unito.
I primi nomi confermati sono: il 23 luglio l’icona dell’hip hop Dj Premier live con la sua band The Badder da New York; il 5 agosto il live set del giovane genio inglese dell’elettronica Floating Points live; il 27 agosto (data “extra Locus”) l’attuale star della black music e del jazz americano Kamasi Washintong per uno speciale evento “extra Locus”.
Molti altri grandi nomi sono ancora in via di definizione e saranno annunciati nelle prossime settimane sui social e sul sito ufficiale del festival.

Guida musicale e ispirazione della XII edizione del Locus sarà il grande Sun Ra, leggendario musicista americano (1914-1993) il cui approccio “afrofuturista” al jazz ha ispirato tanti artisti geniali in molteplici ambiti musicali. Con il suo motto “space is the place”, percepiremo il Locus (che significa “luogo”) come spazio, e lo spazio urbanistico di Locorotondo (luogo rotondo) come una rappresentazione del cerchio cosmico.