Ven28012022

Ultimo aggiornamentoVen, 28 Gen 2022 9am

Ormai dall'Albania la droga arriva in Puglia a tonnellate con gli scafi veloci

La droga arriva in Puglia dall'Albania in quantità industriali. Sembrano non avere fine i viaggi degli scafi carichi di tonnellate di marijuana che solcano l'Adriatico dalla costa balcanica a quella pugliese. Ne è la prova il sequestro addirittura di 655 chili di marijuana compiuto questa notte nel Brindisino dai carabinieri. Un quantitativo che sul mercato dello spaccio avrebbe consentito alle organizzazioni malavitose di incassate circa 7 milioni di euro.

L'operazione si è svolta in due fasi. Un primo sequestro ha consentito di sottrarre ai trafficanti 348 chili di marijuana. La droga era all'interno di un furgone che serviva per il trasferimento dalla una zona costiera all'entroterra. L'automezzo è stato intercettato a Savelletri di Fasano, in provincia di Brindisi, dai Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Fasano. I militari notando il mezzo viaggiare sulla litoranea in piena notte hanno voluto procedere a dei controlli ed hanno intimato l'Alt. I due occupanti del furgone però hanno fermato bruscamente l'automezzo e si sono dileguati nelle campagne circostanti. All'inferno del Ford Transit i carabinieri hanno trovato 19 bustoni sigillati con del cellophane e contenenti la marijuana. Sono state compiute accurate ricerche sia sulla strada litoranea che sulle coste fasanesi ed è così che su una spiaggia, in località “Cala Pescatore” di Savelletri, sono state trovate altre19 confezioni di marijuana.  Complessivamente, quindi, sono stati sequestrati 655 chili di droga.