Lun25062018

Ultimo aggiornamentoDom, 17 Giu 2018 11am

Dopo l'omicidio il marito si è conficcato un coltello nella pancia: ora è grave.

Ha ucciso la moglie a coltellate e poi ha tentato di suicidarsi. E' accaduto a Troia, nel Foggiano, in un appartamento di viale Kennedy dove i coniugi vivevano con i loro due figli di otto e dieci anni. Sarebbero almeno sette le coltellate inferte dal marito. Il movente dell'omicidio è forse connesso ad incomprensioni per questioni di gelosia. 

Ad essere uccisa è stata una donna di 40 anni, Federica Ventura, un'insegnante di scuola materna che dedicata parte del suo tempo anche per fare la catechista in una parrocchia del centro. Suo marito, Ferdinando Carella, che di anni ne ha 48, è ora ricoverato in fin di vita all'ospedale Riuniti di Foggia per aver tentato il suicidio ferendosi tra il petto e addome con lo stesso coltello. La lama ha trapassato lo sterno ed è arrivata molto vicina al cuore. I medici del reparto di chirurgia toracica lo hanno sottoposto ad un delicato intervento e poi lo hanno trasferito in rianimazione. All'ingresso del reparto c'è un carabinieri perchè l'uomo in stato d'arresto con l'accusa di omicidio volontario.

Ad avvertire dell'omicidio i carabinieri sono stati i parenti che abitano nelle vicinanze e a casa dei quali erano andati i due figli della vittima terrorizzati dall'aggressione compiuta dal papà. Quando i militari sono arrivati a casa hanno trovato l'uomo con il coltello conficcato nella pancia e abbisognevole di urgenti cure mediche e la donna già morta sul pavimento. Lui era agonizzante sul divano. I bambini sono fuggiti dalla scena del crimine capendo che il loro papà si era ormai trasformato in un mostro omicida. I piccoli sono stati svegliati dalle grida di dolore e di aiuto della loro mamma. Era notte, da poco erano trascorse le 2 e 15, ed entrambi dormivano tranquilli ma da quel momento, putroppo, la loro vita non sarebbe stata più la stessa. Al momento sono stati affidati ai loro nonni. Cosa abbia potuto scatenare la follia assassina dell'uomo a quell'ora della notte lo stanno accertando i carabinieri.

Non era la prima volta che i due coniugi litigavano violentemente ma questa volta l'episodio si è concluso in modo assurdamente drammatico. Un dramma familiare che è purtroppo un ennesimo caso di femminicidio. (R.T.)