Ven10072020

Ultimo aggiornamentoVen, 03 Lug 2020 3pm

Resta ancora latitante uno dei 72 evasi: Cristoforo Aghilar

 Sono 15 le ordinanze di misura cautelare in carcere eseguite oggi nei confronti di altrettati detenuti che a marzo evasero. Il nuovo provvedimento della magistratura però non è motivato dall'evasione dal carcere di Foggia ma da ciò che queste persone fecero dopo aver superato la recinzione carceraria.

I 15 detenuti, appena fuori dal cancello d'ingresso, fermarono gli automobilisti in transito e si fecero consegnare le autovetture per utilizzarle nella fuga. Ora quindi sono accusati di aver sottratto con violenza ad alcuni automobilisti le proprie autovetture. I fatti fanno riferimento al 9 marzo scorso. Quella mattina dal carcere di Foggia evasero 72 detenuti. Quasi tutti i fuggitivi nei giorni successivi all'evasione furono rintracciati e riportati in carcere: alcuni si costituirono, altri, invece, furono catturati dalle forze di polizia.

Attualmente soltanto uno dei 72 detenuti evasi risulta ancora latitante: è infatti ancora ricercato Cristoforo Aghilar, 37enne. Nell'ottobre scorso costui uccise la mamma dell'ex fidanzata ad Orta Nova, nel Foggiano.