Dom31052020

Ultimo aggiornamentoVen, 29 Mag 2020 2pm

Inaugurata AgriLevante, rassegna internazionale nuove tecnologie

Inaugurata questa mattina l’edizione 2015 di Agrilevante, in programma alla Fiera del Levante di Bari dal 15 al 18 ottobre. Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato i presidenti FederUnacoma e Fiera del Levante, Massimo Goldoni e Ugo Patroni Griffi, e l’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia.

AgriLevante è la rassegna internazionale dedicata alle nuove tecnologie per l’agricoltura e l’agroindustria. Sono oltre 300 aziende espositrici. Occupati oltre 50mila metri quadrati. Nella conferenza stampa che ha fatto seguito all’inaugurazione è stata ripercorsa la storia di un evento che, nelle quattro edizioni biennali dal 2009 al 2015, ha visto incrementi costanti nel numero di aziende espositrici, nella superficie impegnata, nel numero di operatori e di delegazioni estere.

Agrilevante nasce come “spin-off” della fiera campionaria – ha detto in conferenza Patroni Griffi – e deve il suo successo proprio a questa sua autonomia dalla fiera madre, che ha consentito di specializzare questa rassegna, di offrire maggiore spazio agli espositori, di finalizzare la comunicazione verso quei segmenti di pubblico specificamente interessati alle tecnologie per il settore primario. Vincente è stata la partnership con FederUnacoma – ha aggiunto il presidente della Fiera – che ha portato il proprio know-how specifico nell’organizzazione di eventi di meccanica agricola, e che ha saputo motivare le industrie costruttrici ad investire in questa rassegna.

Crediamo che Agrilevante possa essere davvero - ha detto il presidente dei costruttori italiani Massimo Goldoni - l’avamposto per le industrie italiane ed europee nello sviluppo delle relazioni commerciali con Paesi potenzialmente molto interessanti. Questa rassegna – ha aggiunto Goldoni – ha saputo prevedere la rinascita di un mercato mediterraneo, ed oggi gioca d’anticipo anche per quanto riguarda le nuove tendenze dell’economia rurale, aprendo al proprio interno importanti sezioni dedicate alle bioenergie, alla multifunzionalità e alla cura del verde.