Mar25062019

Ultimo aggiornamentoLun, 17 Giu 2019 7pm

La Galleria delle Nazioni della Fiera del Levante, per questa edizione 2016, ospita oltre 30 Paesi esteri con le loro migliori produzioni artigianali

Grande attesa e curiosità per il “giro del mondo” nella Galleria delle Nazioni della Fiera del Levante che, per questa edizione 2016, ospita oltre 30 Paesi esteri con le loro migliori produzioni artigianali. La Fiera del Levante è luogo di incontro nel quale le guerre e le divisioni non sono mai esistite e le diversità sono sempre state un valore aggiunto. Ecco perché quest’anno, una sezione della nuova rassegna “I Giardini del Levante” sarà dedicata proprio al Mediterraneo.

L’esposizione si articolerà su un’area espositiva diffusa e collocata in diversi spazi del quartiere fieristico, a partire dalla Rambla fino alle zone intorno alla fontana Monumentale. È proprio in questa zona, la più rappresentativa e più antica del quartiere fieristico, che i vivaisti, con cinque installazioni tra la fontana e il Centro Congressi, interpreteranno il proprio concetto di “Mediterraneo”.
In questi cinque luoghi ogni green designer potrà orgogliosamente mostrare le proprie capacità come architetto del verde. Un modo per rendere omaggio alla pace e all’armonia tra le culture che il nostro mare rappresenta, e un’occasione per offrire al pubblico delle alternative nuove e di tendenza per lo spazio verde di casa.
La zona della Rambla invece sarà l’area più commerciale, nella quale produttori di piante e fiori esporranno e venderanno al dettaglio, su eleganti e raffinati carretti e bancali, le proprie produzioni vivaistiche e ornamentali.

Il padiglione “Le Imprese nel Mondo” è un salone che vedrà la presenza di delegazioni estere e servizi per l’internazionalizzazione alle imprese, fortemente voluto dalla commissaria della Fiera del Levante, Antonella Bisceglia.
Nutrita la presenza come ogni anno di Enti e Istituzioni e, per la prima volta, parteciperà alla Fiera anche la Banca d’Italia.

La Fiera del Levante è giunta alla sua 80° edizione (dal 10 al 18 settembre 2016). La Campionaria punta quest’anno sui processi di internazionalizzazione delle aziende locali e sul lancio di nuove potenziali manifestazioni specializzate.
Uno sguardo al futuro, dunque, con l’obiettivo di porre al centro le nuove generazioni e l’impatto che queste hanno con i processi di internazionalizzazione e di innovazione così da sostenere e sviluppare le principali filiere produttive e industriali del territorio. Sarà, in pratica, l’edizione dell’incontro tra passato e futuro, tra tradizione e innovazione attraverso l’ampliamento dei settori produttivi.
Queste le novità di quest’anno: “In Italy” - Design in Puglia, dedicata all’esposizione di articoli di design e al contatto diretto con i progettisti dello stile; I Giardini del Levante, settore espositivo diffuso che offre soluzioni nell’architettura del verde, nella costruzione di giardini e nel green design; Bellezza Mediterranea, area espositiva dedicata ai prodotti per l’estetica, cosmesi, bellezza e fitness; Mediterranean Healt & Beauty Show, evento organizzato da Cosmoprof Worldwide, piattaforma internazionale per il business della cosmetica e del benessere che Bologna ospita da 49 anni. Per la prima volta all’interno della Fiera del Levante, dedica uno spazio alla cura della persona nel quale saranno organizzati anche una serie di eventi, dall’hair style alle tecniche di massaggio ayurvedico; Il Mondo Creativo (dal 15 al 18 settembre), la fiera riservata alla creatività per tutti gli amanti dell’hobbistica e del fai-da-te, anch’essa organizzata da Bologna Fiere.

L’innovazione però non toglierà spazio alla tradizione. Si conferma, infatti, l’appuntamento con la rassegna dell’Agroalimentare, organizzato dalla Regione Puglia, con Puglia Natura, il salone dell’agricoltura biologica e della tutela dei prodotti tipici pugliesi realizzati in un senso di sviluppo etico dell’economia; con l’Enogastronomia, ma anche con il salone dell’Arredamento, nel più tecnologico e moderno Padiglione Nuovo; con quello dell’edilizia, indoor e outdoor, dalle finiture e complementi, alle attrezzature e arredi per esterni; con l’Automotive; i casalinghi; lo shopping ed i sistemi di riposo.
Durante la Fiera continueranno le loro attività quotidiane le aziende che occupano permanentemente spazi del quartiere in locazione e che operano nei diversi settori della ristorazione (Eataly), del coworking (Impact Hub), della telefonia (Chiamami), della produzione di birre artigianali (Birrificio Bari), del marketing e della produzione grafica (Gi.ma consulting), dell’incubatore d’impresa e emittente televisiva (Filo) e del commercio elettronico (E-Commerce Italy). In più con una serie di attività pensate ad hoc per i nove giorni di manifestazione.