Gio28052020

Ultimo aggiornamentoLun, 25 Mag 2020 8am

Le soluzioni di Confcommercio a Brindisi dopo l'abolizione dei voucher

Definito l’accordo tra la nuova Confcommercio di Brindisi e le organizzazioni sindacali dei lavoratori. La Confcommercio di Brindisi, con la dirigenza completamente rinnovata, ha affrontato il problema operativo derivante dall’abolizione dei voucher a seguito del quale non era più possibile, per le aziende sane e con una corretta gestione del personale, affrontare i picchi di lavoro, le necessità urgenti di manodopera e le opportunità lavorative cd di lavoro extra.

A seguito dell’accordo con le organizzazioni sindacali provinciali i datori di lavoro aderenti al sistema Confcommercio, attraverso uno specifico accordo aziendale, potranno assumere tutti i lavoratori di cui hanno necessità attraverso il contratto di lavoro a chiamata (intermittente) che si può attivare ogni volta che vi è necessità lavorativa/operativa e per la restante parte del periodo non maturano costi retributivi e contributivi.

Di fatto una condizione lavorativa che rappresenta una soluzione più seria e qualificata per le aziende che hanno necessità di estrema flessibilità lavorativa ma al contempo vogliono essere in regola ed avere rispetto per il personale dipendente su cui si fonda gran parte del loro successo imprenditoriale.

Per ogni necessità le aziende potranno contattare la nuova Confcommercio di Brindisi alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , oppure interessare il loro consulente del lavoro.