Sab28032020

Ultimo aggiornamentoVen, 27 Mar 2020 11am

Il digitale leva principale per lo sviluppo della Puglia. I finanziamenti stanziati in Puglia

Sono 11 gli interventi programmati e approvati dalla Giunta regionale pugliese, su proposta dell'assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Mino Borraccino. e l'assessore con delega alla Programmazione Unitaria, Raffaele Piemontese, che contribuiscono a definire il programma "Puglia Digitale", per un valore complessivo stimato di circa 150 milioni di euro.

Queste azioni, molto diversificate tra loro, rispondono in modo innovativo ai fabbisogni dei vari soggetti interessati (cittadini e imprese, innanzitutto) con l'obiettivo di consentire un accesso più facile e completo ai servizi resi non solo dall'Ente regionale ma, in modo del tutto integrato e interconnesso, da tutti gli altri attori pubblici come Comuni, Enti locali e Aziende del Servizio Sanitario Regionale.

La Giunta regionale ha quindi stanziato circa 58 milioni di euro per avviare i primi due interventi finalizzati, da un lato, a promuovere la migrazione dei servizi resi dalle Amministrazioni pubbliche pugliesi verso il modello "cloud", attraverso il Datacenter regionale, e, dall'altro realizzare un sistema regionale di Sportelli Unici con il potenziamento del Sistema Informativo Territoriale (SIT) della Puglia a supporto dell'azione amministrativa degli Enti locali.

Con successivi provvedimenti saranno stanziate, poi, le altre risorse necessarie, pari ad ulteriori 90 milioni di euro, per la realizzazione delle altre misure previste.

Si tratta di un programma altamente innovativo del quale andiamo profondamente orgogliosi e che rientra perfettamente tra gli obiettivi strategici del Governo regionale allo scopo di ottenere una crescita digitale uniforme su tutto il territorio della Puglia.

Siamo certi che attuando queste iniziative otterremo un duplice risultato: da un lato, aiuteremo le Amministrazioni pubbliche ad essere maggiormente connesse e, quindi, più trasparenti ed efficienti nell'offrire servizi sempre più avanzati ai cittadini, ottenendo anche sensibili risparmi in termini di spesa pubblica, e, dall'altro, forniremo un supporto concreto al sistema produttivo regionale che potrà ottenere risposte più veloci e sicure dai decisori pubblici.

Per queste ragioni sono molto soddisfatto per il grande lavoro che, come Governo regionale, stiamo compiendo realizzando questa vera e propria "rivoluzione digitale" di tutto il sistema regionale, investendo cospicue risorse nella realizzazione di misure e iniziative che testimoniano ulteriormente l'attenzione con la quale guardiamo all'innovazione e alle nuove tecnologie quale leva principale per lo sviluppo di tutto il territorio e come volano per proiettare concretamente la Puglia nel futuro".