Dom26092021

Ultimo aggiornamentoMer, 22 Set 2021 11am

Primo Piano

Aerospazio anche in streaming dall'aeroporto di Grottaglie

Aerospazio anche in streaming dall'aeroporto di Grottaglie

Per la prima volta in Italia c'è il MediterraneanAerospaceMatching (Mam). Tre giorni all’aeroporto di Grottaglie con tavole rotonde, incontri b2b e dimostrazioni di volo, un’opportunità unica per Pmi ...

Pena aumentata per omicidio di una estetista nel barese

Pena aumentata per omicidio di una estetista nel barese

Pena aumentata di un anno e 6 mesi per il presunto omicida della estetista Bruna Bovino avvenuta nel 2013 a Mola di Bari. La Corte di Assise di Appello di Bari ha deciso di condannare a 26 anni e 6 me...

Operazione Antimafia a Bari: arrestati 8 affiliati del clan “strisciuglio”

Operazione Antimafia a Bari: arrestati 8 affiliati del clan “strisciuglio”

Alle prime luci dell’alba, agenti della Squadra Mobile della Questura e militari del Reparto Operativo dei Carabinieri di Bari hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare della cust...

Terza dose di vaccino anticovid: lunedì si inizia in Puglia

Terza dose di vaccino anticovid: lunedì si inizia in Puglia

Lunedì 20 inizierà in Puglia, come disposto dal Ministero della Salute e come previsto dalla circolare regionale, la somministrazione delle terze dosi del vaccino anti covid per alcune categorie di pa...

81enne uccisa in casa a Bari: ha confessato l’omicida.

81enne uccisa in casa a Bari: ha confessato l’omicida.

Un uomo di 51 anni, Saverio Mesecorto il suo nome, ha confessato l'omicidio di Anna Lucia Lupelli, l'anziana di 81 anni trovata morta due giorni fa nella sua casa a Bari, nel quartiere Carrassi. La vi...

Cronaca

SETTING

Tangenti e scarcerazioni: chiesto rinvio a giudizio per ex gip De Benedictis e altri 8

Mercoledì, 22 Settembre 2021
Tangenti e scarcerazioni: chiesto rinvio a giudizio per ex gip De Benedictis e altri 8

Sarà svolta il 5 ottobre a Lecce l'udienza preliminare per decidere se processare l'ex gip del Tribunale di Bari Giuseppe De Benedictis, l'avvocato penalista Giancarlo Chiarelloe altre sette persone. La richiesta di rinvio a giudizio è stata presentata dalla DDA di Lecce contro questi indagati che sono accusati nell'ambito di un'inchiesta giudiziaria in cui risulta il pagamento di più tangenti al ...

Leggi tutto

Politica

SETTING

Cancellato il trattamento di fine mandato per i consiglieri regionali pugliesi

Martedì, 21 Settembre 2021
Cancellato il trattamento di fine mandato per i consiglieri regionali pugliesi

Il Consiglio regionale ha abrogato all’unanimità il trattamento di fine mandato che era stato reintrodotto 6 agosto scorso. L’abrogazione è avvenuta per mezzo di un emendamento al disegno di legge contenente il riconoscimento di debiti fuori bilancio, presentato dalle forze di opposizione e subemendato in Aula dalla maggioranza, con cui si è provveduto oltre all’abolizione del TFM, anche ai suoi e...

Leggi tutto

Sport

SETTING

Lecce - Alessandria 3-2. La prima vittoria arriva in extremis.

Sabato, 18 Settembre 2021
Lecce - Alessandria 3-2. La prima vittoria arriva in extremis.

Grande prova di carattere dei giallorossi che, in extremis, riescono a conquistare la prima vittoria stagionale. La squadra di Marco Baroni è riuscita a ribaltare un match che aveva visto l'Alessandria condurre fino al minuto numero 56. La squadra piemontese aveva disputato un ottimo primo tempo, capitalizzando le varie azioni da gol. Nella seconda frazione di tempo il Lecce ha alzato il baricentr...

Leggi tutto

Coltivazioni bio in Puglia 2.600 ettari di uva da tavola e circa 3.000 ettari di ciliegio

La Puglia è tra le regioni italiane più vocate alla coltivazione biologica di uva da tavola e ciliegio. Su questa vocazione vuole costruire sempre maggiori competenze. Innovare, partecipare, condividere: questi i metodi per raggiungere l’obiettivo al centro del progetto “Oltre.bio: gestione innovativa della cerasicoltura e viticoltura da tavola” realizzato grazie al supporto del PSR Puglia 2014-2020. Gli 11 partner hanno pianificato in maniera condivisa e partecipativa strumenti innovativi, coerenti con le pratiche e gli obiettivi del biologico, per migliorare la produzione delle due colture protagoniste dell’agricoltura pugliese.

Di questo si parlerà domani, lunedì 26 luglio alle ore 18:00, nel primo incontro di comunità pratica “La cooperazione per una gestione innovativa della cerasicoltura e viticoltura da tavola biologica: il progetto Oltre.bio” cui parteciperanno Giovanni Ranaldo, Presidente OP JONICA; Vincenzo Verrastro, CIHEAM; Luigi Tarricone, CREA- Centro ricerca Viticoltura ed Enologia; Concetta Gentile, Agrimeca Grape and Fruit Consulting; Giancarlo Di Renzo, Università degli Studi della Basilicata -SAFE.

L’obiettivo è fare il punto sullo stato di avanzamento del progetto evidenziando le opportunità e le potenzialità offerte da questo nuovo approccio che prevede la gestione integrale del suolo, della risorsa idrica con effetti sulle caratteristiche vegeto-produttive e sull’efficienza d’uso dell’acqua irrigua.

Protagonisti del pomeriggio saranno tutti gli operatori del settore che vorranno, con i partner coinvolti, condividere, conoscere e apprendere nuove possibilità di gestione delle due colture. Grazie ad appuntamenti come questo, il progetto Oltre.bio riuscirà a creare delle vere e proprie comunità di pratica con gli stessi fabbisogni e interessi ma soprattutto la stessa passione.

Ancora una volta la Puglia, che vanta più di 2.600 ettari di uva da tavola e circa 3.000 ettari di ciliegio (fonte Biobank Open Project, Regione Puglia, 2018) gestiti con metodo biologico, diventa protagonista di una nuova sfida. Con Oltre.bio, infatti, la Regione e i partner coinvolti vogliono superare la concezione del biologico come semplice strumento di salvaguardia e conservazione dei metodi dell’agricoltura tradizionale e contadina e percorrere una strada ben chiara fatta di supporto alla crescita e alla maturazione senza squilibri vegetativi, rispetto della fertilità del suolo e razionale utilizzo della risorsa idrica. E ancora, l’obiettivo è quello di migliorare la gestione post-raccolta. Grazie all’attività di ricerca di Università e centri di ricerca coinvolti nel progetto, sarà infatti possibile trasferire alle imprese pugliesi i risultati raggiunti che migliorano la shelf life di uva da tavola e ciliegio, consentendo al made in Puglia di andare oltre i mercati attualmente coperti.

La Puglia vuole insomma dare un segnale chiaro e coerente con lo sviluppo dell’agricoltura biologica: creare sempre più sinergia tra mondo agricolo e istituzioni per preservare l’attività produttiva nel lungo termine producendo frutta con caratteristiche organolettiche e nutrizionali migliori rispetto al passato e sviluppare tecnologie sostenibili dal punto di vista economico ed ambientale che soddisfino le istanze dei produttori e dei consumatori.

 

Ambiente

 

Sanità

 

Cultura

 

Economia