Gio01122022

Ultimo aggiornamentoMar, 22 Nov 2022 1pm

Nella classifica governatori di Regione migliora Michele Emiliano

Lui, ancora lui, sempre lui. Antonio Decaro si riconferma il sindaco più amato d'Italia. Il sondaggio nazionale di gradimento riservato ai soli sindaci. La percentuale di gradimento per Decaro è addirittura del 64,3. Quasi un plebiscito. Il secondo posto di questa classifica nazionale è conquistato dal sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, che però si è fermato al 61,7%. Seguono Dario Nardella, sindaco di Firenze  con il 61,5;  il sindaco di Milano Giuseppe Sala con il 61,4 per cento e il primo cittadino di Venezia Luigi Brugnaro al 61,2%. In coda c'è la sindaca dem di Ancona Valeria Mancinelli con il 56,3%.

Il sondaggio è stato effettuato con 1.500 interviste telefoniche fra il 10 e il 22 agosto dalla società Lab21.01 su incarico di Affariitaliani.it

Con lo stesso sondaggio è stato misurato anche il gradimento tra i governatori di Regione. Primo in classifica c'è Luca Zaia (Lega), presidente della Regione Veneto: il suo gradimento è al 67,5 per cento. Seguono Stefano Bonaccini (Pd) dall’Emilia Romagna con il 63,1 per cento, Vincenzo De Luca (Pd) con il 62,2, Giovanni Toti (Cambiamo) con il 56,4 e il leghista Massimiliano Fedriga con il 56,3. Sul fondo della classifica il governatore lucano, Vito Bardi (FI)  con il 51,3 per cento, l’abruzzese Marco Marsilio (FdI), che si ferma al 50,9 per cento e Donato Toma, presidente della Regione Molise a quota 50,4 punti percentuali.

E il pugliese Michele Emiliano? Il sondaggio lo classifica al sesto posto. (R.T.)