Dom31052020

Ultimo aggiornamentoVen, 29 Mag 2020 2pm

Ricoveri inappropriati nella sanità pugliese

“Se la Giunta regionale cominciasse ad applicare le leggi, sarebbe meno drammatica la soluzione di problemi che sembrano ormai atavici nella sanità pugliese, a partire dalla appropriatezza dei ricoveri”. Lo dichiara il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia. “La foto scattata dalla Bocconi - aggiunge - è utile per chiarire la situazione. La Puglia “conquista”, tra gli altri dati negativi, la terza posizione in Italia quanto a ricoveri a seguito di accesso ai Pronto Soccorsi, assieme all’esiguità dei posti letto di lungodegenza: 0,99 posti ogni 1.000 abitanti, contro una media nazionale del 3,27 e del  6 del Veneto. Due dati collegati, tanto che potenziare le Rssa aiuterebbe non di poco a decongestionare i reparti in cui confluiscono i cosiddetti “ricoveri inutili”. Basterebbe, appunto, applicare la legge, in particolare l’art 4 della l.r n.1/2016, ovvero il bilancio di previsione, che recita: “La Giunta regionale adotta entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge ogni provvedimento di competenza atto ad assicurare nell’ambito del Fondo sanitario regionale assegnato alle aziende sanitarie locali la copertura finanziaria che necessita per l’applicazione del parametro di fabbisogno pari a 8.5 posti letto in Residenza Socio Sanitaria Assistenziale ogni 10.000 abitanti…”. Una norma rimasta ancora inadempiuta dalla Giunta Emiliano - conclude Caroppo - che persevera nell’inazione, mentre il sistema sanitario continua ad incassare bocciature e record negativi”.