Mer03062020

Ultimo aggiornamentoVen, 29 Mag 2020 2pm

Rafforzare i servizi territoriali per decongestionare gli eccessi impropri dei codici verdi e bianchi nei Pronto Soccorso pugliesi

“Le audizioni, al di là della scarsa partecipazione odierna dei commissari, costituiscono un momento importantissimo per la conoscere la realtà e i problemi della sanità pugliese”. Lo dichiara il vicepresidente della III Commissione Sanità e consigliere regionale de La Puglia con Emiliano, Paolo Pellegrino, a margine della lunga mattinata di audizioni con i rappresentanti sindacali e i vertici di numerose realtà sanitarie regionali.

"Tra i dati più interessanti, e comunque già noti agli addetti ai lavori – sottolinea Pellegrino - è emerso che circa l’80 per cento degli accessi al pronto soccorso sono impropri. Certo, la gente non va solo in ospedale per un mal di testa, ma spesso è costretta ad affollare le corsie perché non trova adeguate risposte nel proprio territorio. Quindi,  alla luce di questi dati è assolutamente importante potenziare i servizi territoriali anche attraverso il ridisegno dei rapporti con i medici di medicina generale e con i pediatri di libera scelta. Infatti, la loro presenza territoriale e la loro efficacia diagnostica e terapeutica potrebbe contribuire, in sinergia con le prestazioni ambulatoriali pubbliche e private, a decongestionare i pronto soccorso evitando così – conclude Pellegrino - gli accessi impropri di codici bianchi e verdi”.