Dom31052020

Ultimo aggiornamentoVen, 29 Mag 2020 2pm

La Commissione, che sarà composta da nove consiglieri regionali, dovrà completare il suo lavoro in quattro mesi

È stata approvata all’unanimità la proposta di legge per l’istituzione di una Commissione speciale d’indagine sulle proroghe dei servizi esternalizzati nella sanità pugliese, a firma del capogruppo dei Conservatori e Riformisti Ignazio Zullo.
La legge istituisce una Commissione d’indagine per avviare un controllo su tutti i servizi in proroga illegale della sanità pugliese, sulla modalità di implementazione dei bandi di gara, sul perché degli annullamenti e delle revoche di gare in atto (quasi concluse ed aggiudicate provvisoriamente), sulle mancanze di pubblici amministratori e funzionari e sui danni erariali consumatisi. La Commissione sarà composta da nove consiglieri regionali, di cui cinque della maggioranza e quattro della minoranza e verrà costituita dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale. Per lo svolgimento dell’attività, la Commissione avrà facoltà di chiedere l’intervento del presidente della Giunta, degli assessori competenti compresi i loro uffici, dei direttori generali e dirigenti delle Aziende Sanitarie, dei collegi dei sindaci revisori, dei componenti della rappresentanza dei sindaci, dei rappresentanti sindacali, dei liberi professionisti ed imprenditori. L’organo preposto a questa attività di indagine terminerà i suoi lavori entro e non oltre quattro mesi dalla sua costituzione e al termine redigerà e approverà una relazione finale da trasmettere al Consiglio regionale.