Lun30012023

Ultimo aggiornamentoMar, 24 Gen 2023 1pm

Festa delle donne in Polizia con prevenzione tumore al seno

Tra le tante iniziative in occasione della Festa della donna, newspuglia ritiene di dover segnalare, per il territorio provinciale brindisino, soprattutto una in tema di prevenzione sanitaria. In occasione della celebrazione dedicata alle donne, infatti, la segreteria provinciale del S.A.P. (sindacato autonomo di polizia) di Brindisi, in collaborazione con la direzione dell’Azienda Sanitaria Locale Brindisi/1, ha organizzato anche quest’anno, un'iniziativa di prevenzione sanitaria destinata alle donne della Polizia di Stato in servizio nella provincia di Brindisi.

Va evidenziato che, purtroppo, proprio il tumore al seno la principale causa di decessi nelle donne. Da qui l'importanza, quindi, di compiere una valida azione di prevenzione. Lodevole, quindi, l'iniziativa del sindacato di polizia e la disponibilità garantita dalla struttura ospedaliera brindisina.
La dottoressa Grazia Angone, direttore del servizio di radiodiagnostica del presidio ospedaliero “Antonio Perrino” di Brindisi, si è resa disponibile ad attivare uno “screening senologico completo” al personale femminile della polizia di stato, presso il reparto di diagnostica senologica (mammografia esografia e visita senologica) dell'ospedale brindisino.
Lo screening sarà effettuato senza interferire con le normali procedure ed attività espletate nel reparto ospedaliero. Il personale femminile della Polizia di Stato interessato allo screening verrà fatto confluire secondo un calendario predisposto.
L’iniziativa, particolarmente gradita al personale interessato, è volta alla salvaguardia del primario interesse collettivo per il benessere della donna e della famiglia.

La prevenzione del tumore del seno deve cominciare a partire dai 20 anni con l'autopalpazione eseguita con regolarità ogni mese. E' indispensabile, poi, proseguire con controlli annuali del seno eseguiti dal ginecologo o da uno specialista senologo affiancati alla mammografia annuale dopo i 50 anni o all'ecografia, ma solo in caso di necessità, in donne giovani.

La prevenzione è fondamentale perché individuare un tumore ancora molto piccolo aumenta notevolmente la possibilità di curarlo in modo definitivo, ma è importante scegliere lo strumento più adatto. Ecco perché va evidenziata l'importanza e l'efficacia di questa iniziativa di prevenzione sanitaria nella provincia di Brindisi. (Giancarlo Vincitorio)