Ven27112020

Ultimo aggiornamentoGio, 29 Ott 2020 10am

La rimonta del Lecce con Dermaku e Coda. Cosa ha detto Corini

LECCE (4-3-3): Gabriel 7.5; Adjapong 6, Lucioni 5.5, Dermaku 6.5, Zuta 6 (dall’88’ Calderoni S.V); Henderson 6, Tachtsidis 6.5, Majer 6 (dal 46′ Stepinski 5.5); Falco 7 (dall’81’ Bjorkengren S.V), Coda 6.5 (dall’81’ Pettinari S.V), Listkowski S.V. (dal 20′ Paganini 6)
Allenatore: Corini

CREMONESE (4-3-1-2): Volpe 7; Fiordaliso 5.5, Ravanelli 6, Terranova 5.5, Crescenzi 6 (dal 69′ Valeri 6); Valzania 6.5 (dall’ 89′ Bisoli S.V), Gustafson 6, Deli 6 (dal 69′ Castagnetti 6); Gaetano 5.5; Strizzolo 5.5 (dal 57′ Buonaiuto 6), Ceravolo 6 (dal 56′ Ciofani 5.5)
Allenatore: Bisoli

ARBITRO: Daniele Paterna 6.5
RETI: 30′ Gaetano, 34′ Valzania, 48′ Dermaku, 64′ Coda
AMMONIZIONI: Fiordaliso, Terranova, Gustafson, Strizzolo

Due reti per ciscuna squadra. Inizia la Cremonese che nel primo tempo dimostra di essere padrona del campo nello stadio di Via del Mare. Nella ripresa il Lecce fortunatamente si rende conto di aver concesso troppo e si riprende il ruolo da protagonista rimontando con le reti di Dermaku e Coda. La Cremonese era andata in vantaggio nel primo tempo con Geatano e Valzania. 

E' evidente che mister Corini deve convincere presto i suoi uomini a mostrare per la prima volta il volto della vittoria ai propri tifosi. Non basta giocare bene come ha fatto il Lecce nel secondo tempo. La partita è di 90 minuti. 

Corini però in conferenza stampa del dopo partita ha dimostrato di essere comunque soddisfatto dell'impegno dimostrato dal Lecce anche nel primo tempo. Il doppio vantaggio iniziale della Cremonese è stato giustificato da una svista, da un errore, da un caso fortuito. "L'hanno sbloccata - ha dichiarato infatti Corini riferendosi alla prima rete dello svantaggio - su un episodio fortuito e sono riusciti a raddoppiare subito perchè abbiamo subito una sorta di contraccolpo psicologico. C'è stata una grande reazione e bisogna soltanto fare i complimenti ai ragazzi. Per caratteristiche sappiamo che dobbiamo concedere qualcosa, il mio rammarico è che capitalizziamo poco rispetto a tutto quello che creiamo nei 90 minuti. E' stata, comunque, una partita importante. Non è semplice, in B, rimontare da una situazione di doppio svantaggio contro una Cremonese da sempre costruita per essere protagonista. Sono orgoglioso della prestazione, quando impari a stare insieme nelle difficoltà significa che stai diventando squadra".

Infine valutazione positiva per la presenza dei tifosi: "Voglio ringraziare anche i tifosi - ha detto Corini - che sono venuti a sostenerci. La simbiosi con l'ambiente può incidere tanto in contesti caldi come quello di Lecce, il loro calore ci ha dato la spinta giusta e siamo felici di poterli riabbracciare seppur in numero ridotto".