Ven15102021

Ultimo aggiornamentoGio, 30 Set 2021 6pm

Mister Corini difende la prestazione del suo Lecce nonostante la sconfitta a Monza

MONZA-LECCE 1-0 (1-0)

Marcatore: 41′ Barberis (M)

Monza (3-5-2): Di Gregorio 7; Bellusci 6,5, Paletta 6, Pirola 6,5; Sampirisi 6 (85′ D’Alessandro), Frattesi 7, Barberis 8 (78′ Scozzarella), Colpani 7 (65′ Armellino 5,5), Carlos Augusto 6; Boateng 5,5 (65′ Balotelli 5,5), Mota Carvalho 6,5 (78′ Diaw). All. Brocchi 7 (Sommariva, Gytkjaer. D’Errico, Bettella, Scaglia, Barillà, Ricci)

Lecce (4-3-1-2): Gabriel 6, Maggio 6, Lucioni 6, Coda 6.5, Stepinski 6.5, Dermaku 5.5, Bjorkengren 5.5, Gallo 5.5, Hjulmand 6, Hendersn 6, Tachtsidis 5. dal 46′ Mancosu 6.5, dal 58′ Meccariello 5.5, dal 58′ Nikolov 5.5, dal 74′ Rodriguez sv, dall’ 84′ Yacin sv. All. Corini 5.5
Arbitro: Mariani di Aprilia 6.

Ammoniti: Balotelli (M) Hjulmand (L). Recupero: 1’+5′.

Mister Corini al termine della partita con il Monza difenda la prestazione dimostrata dal suo Lecce. “La prestazione c’è stata" - dice infatti Corini. L'analisi della partita a parere dell'allenatore del Lecce: "Il primo tempo è stato equilibrato, nella ripresa abbiamo spinto e creato diverse occasioni. Se avessimo trovato il gol del pari avremmo potuto anche vincere. C’è grande delusione, dobbiamo trasformare tutto ciò in energia positiva per battere la Reggina. C’è grande equilibrio, mancano due partite e può succedere di tutto. Adesso dobbiamo rincorrere, finché ci sarà la matematica dobbiamo provarci”.

La valutazione positiva è ripetuta più volte da Corini come se ci fosse la necessità di convincere i tifosi: “Sono contento per la prestazione, hanno giocato con orgoglio e lucidità. È la base su cui dobbiamo partire, ci proveremo fino alla fine, altrimenti ci saremo preparati al meglio per cercare di prendere la Serie A coi playoff”

La riflessione finale e la speranza è già tutta riposta alla prossima partita: “È difficile dire se la sosta ha influito, è una riflessione da fare. C’era slancio dopo Vicenza. Prendiamo gol con giocate da fuori area, noi invece colpiamo i pali. Ma è proprio in questo momento che dobbiamo essere più forti”.