Lun29112021

Ultimo aggiornamentoLun, 29 Nov 2021 5pm

Una traversa per il Lecce nel primo tempo e due palle gol nella ripresa. Cosa ha detto mister Baroni

 

FROSINONE (4-3-3): Ravaglia 7; Zampano 7, Gatti 6, Szyminski 6.5, Cotali 6.5; Lulic 5.5 (16′ st Cicerelli 6 sv), Ricci 6 (26′ st Maiello 5.5),  Boloca 6.5; Canotto 5 (16′ st Tribuzzi 5.5), Charpentier 5 (26′ Novakovich 5.5), Garritano 5.5 (35′ st Manzari 4.5).

A disposizione: De Lucia, Minelli, Rohden, Haoudi, Zerbin, Ciano, Casasola.

Allenatore: Grosso 6.

LECCE (4-1-4-1): Gabriel 6,5; Gendrey 7. Lucioni 7.5, Dermaku 6, Barreca 7 (36′ st Paganini 6); Hjulmand 5.5; Strafezza 6.5 (32′ st Rodriguez 5.5), Gargiulo 6 (35′ st Blin sv), Majer 5.5 (1′ st Bjorkengren), Di Mariano 6.5; Olivieri 5 (17′ st Coda 5.5)

A disposizione: Bleve, Vera, Meccariello, Helgason, Bjarnason, Listkowski, Gallo.

Allenatore: Baroni 6.

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna 7; assistenti: Alessandro Lo Cicero di Brescia e Marco Ceccon di Lovere (Bg); Quarto Uomo: Marco Monaldi di Macerata; VAR: Antonio Giua di Olbia, Avar: Davide Imperiale di Genova.

Note: spettatori paganti 5.917 (di cui 766 ospiti); abbonati 1.200; totale spettatori 7.883; Incasso totale 70.238,55 euro; angoli: 4-2 per il Frosinone; ammoniti: 34’ pt Hjulmand, 44’ pt Ricci, 7’ st Lulic, 31’ st Dermaku, 40’ st Manzari, 45′ st Maiello; recuperi: 0’ pt; 4’ st

Fabio Grosso, allenatore del Frosinone, commenta così la partita contro i pugliesi: “I numeri della classifica parlano in favore del Lecce però oggi siamo stati all’altezza. Il punto ce lo teniamo stretto, un punto che vale”. Dopo l'invito a chiarire la differenza di rendimento della propria squadra tra il primo e nel secondo tempo e perchè il Lecce è cresciuto nella ripresa, mister Grosso ammette questa diversa prestazione e spiega: "Siamo stati molto bravi nella prima frazione di gioco. Tenendo i ritmi altissimi, creando tanto. Avremmo meritato di andare in vantaggio, poi le partite possono cambiare. Abbiamo speso tante energie, nella ripresa anche loro sono venuti meglio fuori, d’altronde sono una formazione che ha qualità in tutte le zone del campo. Ci hanno creato delle difficoltà anche se alla fine l’avremmo potuta portare a casa nel finale con quell’azione ma anche rischiare di perderla poco dopo". Il suo giudizio finale è sintetico ma chiaro ed efficace: "E’ stata una gara aperta, il pari è giusto”.

Anche Marco Baroni spiega la differenza di prestazione del suo Lecce nella ripresa: “nella seconda parte della gara siamo entrati in campo con più equilibrio e con più voglia di giocare, ma anche nel primo tempo siano stati comunque molto solidi e non ricordo parate significative del nostro portiere. E abbiamo avuto l’occasione della traversa che avremmo potuto gestire meglio dopo il rimbalzo”.

Baroni è contento di essere riuscito nell'intervallo a spiegare ai propri uomini la necessità di una incisività di gioco: “Quando siamo entrati nel secondo tempo la squadra è cresciuta, abbiamo avuto almeno un paio di occasioni molto nitide"

Nel vedere il bicchiere mezzo pieno c'è da aggiungere che, al di là della mancata conquista dei 3 punti, il Lecce, con il risultato a Frosinone, ha ottenuto il suo dodicesimo risultato utile consecutivo e nella classifica di questo campionato di calcio di serie B è al momento al secondo posto.

Infine il commento di Saverio Sticchi Damiani: "è un Lecce che conferma personalità da grande. Ha saputo riprendersi il campo nella ripresa. Ho visto la nostra squadra matura e i tifosi sono stati fantastici".

Gli altri risultati della giornata del campionato di calcio serie B: Pordenone-Ascoli 0 a 1; Spal-Alessandria 2 a 3; Ternana-Cittadella 1 a 1; Perugia-Crotone (2 a 0); Vicenza-Brescia (2 a 3). Domenica: Parma-Cosenza; Reggina-Cremonese; Monza-Como; Pisa-Benevento.  (R.T.)