Sab02032024

Ultimo aggiornamentoVen, 16 Feb 2024 9am

Calcio: Bari cerca di invertire la rotta nella sfida a Crotone

Bari sott'accusa dai propri tifosi. La squadra, la dirigenza e soprattutto mister Devis Mangia non cercano scusanti. Sanno bene tutti che solo il risultato della prossima partita potrà riappacificare gli animi o decretare l'addio definitivo dell'attuale allenatore ed il rimescolamento delle carte per invertire l'ormai lunga striscia negativa del Bari. Non c'è Mangia al solito incontro prepartita con i giornalisti. A rispondere alle domande dei giornalisti alla vigilia della partenza per Crotone è Daniele Sciaudone. “E’ un mese che non raccogliamo quanto seminiamo – dice Sciaudone – è arrivata l’ora di cambiare il nostro modo di giocare così da invertire la rotta. Posso assicurare, però che noi ci mettiamo il massimo ogni gara. Siamo i primi ad essere rammaricati e capiamo i tifosi quando ci invitano a dare di più. Accettiamo i loro ‘incitamenti’ e continuiamo ad andare avanti con determinazione. Cosa fare? Magari non aver paura, a volte, di sbagliare. Essere sempre concentrati e giocare a testa bassa”.

Proprio Sciaudone nella precedente sfida playoff con i calabresi fu uno dei protagonisti segnando anche la terza rete. “E’ il calcio. Ripartiremo da lì – dichiara Sciaudone – e lo faremo per dimostrare che vogliamo invertire la rotta. Ognuno di noi deve tirare fuori l’orgoglio e la personalità per fare di più. Solo così possiamo trasformare gli inviti dei tifosi in energia positiva tornando agli entusiasmi di qualche mese fa. Crotone è una partita importantissima che non possiamo e non vogliamo sbagliare ma non consideriamola un’ ultima spiaggia perchè si rischia di perdere la lucidità giusta”.

In ultimo Sciaudone commenta alcune voci sul rinnovo del contratto: “Non ho avuto nessun incontro con la società. In questo momento credo sia giusto così. Penso solo a uscire con i miei compagni da questo momento”.

Per il Bari è davvero un momentaccio e c'è da chiedersi se comunque un risultato positivo da Crotone possa fare riappacificare la squadra con i tifosi e più semplicemente darà inizio ad una tregua tacita in attesa di una più convincente svolta. (P.P.)