Mer15082018

Ultimo aggiornamentoDom, 29 Lug 2018 4pm

Mazzarano lascia incarico di assessore regionale.

Mazzarano non è più assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia. Ha deciso di dimettersi da questo incarico dopo che ieri sera "Striscia la notizia" ha trasmesso un video in cui un cittadino lo ha accusato di voto di scambio. 

Sostanzialmente l'accusatore ha affermato nell'intervista mandata in onda da "Striscia" di aver concesso gratuitamente proprio a Mazzarano un locale da adibire a scopi elettorali nella campagna per le elezioni regionali del 2015 con la promessa di ricevere, in contropartita, l'assunzione di due suoi figli disoccupati. Il posto di lavoro però non c'è stato e il genitore ha deciso quindi di riferire la sua versione dei fatti al tg satirico dii Canale 5.

Michele Mazzarano ha già comunicato questa mattina al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, di rimettere le deleghe, "al fine di tutelare l'amministrazione durante il tempo necessario a chiarire in sede giudiziaria i fatti della denuncia". Inoltre stamane Mazzarano ha sporto all'Autorità giudiziaria nei confronti degli autori delle registrazioni mandate in onda da Striscia la notizia.

"Avendo riconosciuto il signore intervistato, che mi perseguita da tre anni - ha detto Mazzarano - ho provveduto a sporgere esposto querela nei suoi confronti presso la Procura della Repubblica di Taranto" . "Confido nel buon esito dell'attività della magistratura e sono molto sereno - conclude Mazzarano - sulla correttezza e buona fede del mio operato".

Nel frattempo il presidente Emiliano ha preso atto della decisione dell'assessore: lo ringraziandolo "per la sensibilità dimostrata" e gli ha espresso l'auspicio che "la vicenda possa al più presto chiarirsi".