Gio28052020

Ultimo aggiornamentoGio, 28 Mag 2020 5pm

Programma attivita' estive Parco naturale Lama Balice di Bari

Al via le attività estive del parco naturale regionale di Lama Balice. Le iniziative in programma sono state illustrate questa mattina, a Palazzo di Città, dal sindaco Antonio Decaro, dal presidente e dal direttore del parco, Maria Maugeri e Vincenzo Campanaro, e dai rappresentanti delle realtà locali che partecipano alla programmazione e all'organizzazione degli eventi.

Riprenderanno il prossimo 15 luglio le visite gratuite presso l'Osservatorio astronomico gestito dall'associazione culturale Andromeda. Gruppi formati al massimo da 30 persone potranno assistere agli spettacoli dal vivo all'interno del planetario, una struttura mobile di sei metri di diametro in grado di ospitare 35 spettatori seduti, così come potranno osservare le stelle attraverso un telescopio professionale del diametro di 0,50 metri, il più grande in Puglia, e il sole attraverso telescopi solari dedicati. Tutte le visite guidate, comprese quelle riservate a scolaresche e gruppi organizzati, saranno effettuate il giovedì e il venerdì sera e il martedì dalle ore 9 alle 13, salvo particolari fenomeni d'interesse astronomico. Per visitare l'Osservatorio è necessario prenotare l'ingresso chiamando il numero 393 4356956 o scrivendo all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Inoltre, sono già in corso le attività a cura della cooperativa sociale Tracceverdi che si occupa delle visite guidate tra le bellezze naturali del parco e dell'organizzazione dei campi scuola per ragazzi.
"Il parco naturale di Lama Balice è uno dei posti più straordinari della città di Bari e noi abbiamo tutte le intenzioni di valorizzarlo all'interno di un vero e proprio percorso turistico metropolitano - ha dichiarato il sindaco Antonio Decaro -. Nei pressi del parco sono state rinvenute delle orme di dinosauro, così come anche nell'area del porto cittadino, dove si stanno compiendo delle verifiche. Questi elementi si legano all'attività di riscoperta e valorizzazione che stiamo compiendo sugli ipogei, sulle chiese rupestri e alla bellezza di villa Framarino, che spero torni ad essere presto uno dei posti più visitati della città. Il nostro obiettivo nei prossimi anni sarà creare un percorso metropolitano che inserisca Bari al centro dell'esperienza turistica che ormai in migliaia fanno ogni anno nella nostra terra: da Altamura a Bari, passando per l'entroterra per poi proseguire lungo la costa a sud e la valle d'Itria. Abbiamo tutte le potenzialità paesaggistiche, architettoniche e culturali per farlo e oggi, grazie anche alla costituzione della Città Metropolitana che ci spinge a pensare e a programmare insieme, dobbiamo trovare tutti gli strumenti utili per poterlo fare".

"Abbiamo ritardato l'inizio della programmazione in quanto abbiamo dovuto procedere con il rinnovo di alcuni organi dell'assemblea dei soci del parco - ha detto Maria Maugeri - ma siamo già partiti con le iniziative di Tracceverdi che hanno sempre riscosso un grande successo. Siamo soddisfatti perché riapre l'Osservatorio astronomico che l'anno scorso ha registrato oltre 10.000 ingressi. Per quanto riguarda l'area della cava che contiene le orme di dinosauro, abbiamo già fissato per la prossima settimana un incontro con la Soprintendenza che, assieme all'Università, dovrà rilasciare un'attestazione sulla veridicità dei ritrovamenti. Noi intanto abbiamo già confermato un finanziamento di 50mila euro per poter effettuare uno studio analitico dedicato".

 

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato anche lo spot del parco di Lama Balice, girato da 15 giovani disoccupati che hanno potuto usufruire di un finanziamento della Città metropolitana di Bari e di un corso di formazione organizzato dall'agenzia di comunicazione D'Anthea, al termine del quale sono stati anche prodotti un documentario e un reportage.