Sab17082019

Ultimo aggiornamentoGio, 01 Ago 2019 4pm

Polemiche tra PD e M5S sulla questione ambientale e sanitaria a Taranto e su come affrontare i problemi causati dall'Ilva

E' scontro tra M5S e il Partito Democratico. Critiche tra un fronte all'altro sulla questione ambientale e sanitaria a Taranto e sui problemi causati dall'Ilva. Le polemiche riguardano la scelta di cosa fare per affrontare le emergenze del territorio e della popolazione jonica.

“Prima con ben 10 decreti Salva-Ilva il PD continua ad uccidere un territorio e i suoi abitanti, per ripagare – afferma il gruppo consiliare regionale del M5S - la famiglia Riva dei favori ottenuti in campagna elettorale, e poi siamo costretti ad ascoltare alcuni suoi esponenti tarantini in Consiglio regionale che, vengono in aula a ribadire ipocritamente come il territorio tarantino sia in ginocchio sia a livello ambientale che sanitario, qualcosa che noi sappiamo fin troppo bene.
Noi da anni ci battiamo per la tutela della meravigliosa città di Taranto e per la sua riconversione, qualcosa che altre aree del mondo hanno già vissuto negli anni '70, loro cosa stanno facendo? Si stanno battendo contro i dirigenti del loro partito o rimangono in silenzio per preservarsi poltrona e stipendio?
I problemi di Taranto vanno risolti alla fonte, non perseverando – fanno sapere i componenti del Gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle - nella logica di richiedere azioni ‘correttive’ per circoscritti territori quando tali azioni dovrebbero essere previste per la Puglia intera. Per questo motivo ci siamo astenuti sulla ipocrita mozione PD che impegnava il Presidente della Regione a chiedere una deroga per il mantenimento in servizio del personale nella ASL Taranto. Invitiamo piuttosto i consiglieri tarantini del PD che oggi sembrano essersi finalmente accorti dell’emergenza sanitaria di Taranto, ad un sussulto di dignità e ad unirsi alla nostra battaglia contro i dirigenti del loro stesso partito che continuano ad uccidere il nostro territorio e i nostri cittadini, diversamente se continueranno a rimanere in silenzio se ne prenderanno le responsabilità prima di tutto davanti ai tarantini. Al presidente Emiliano invece chiediamo – dichiarano i consiglieri regionale di M5S - quel confronto serio sulla sanità in Puglia che fino ad oggi è mancato. In caso contrario il Presidente e i consiglieri PD ci risparmino questa ipocrisia, la nostra regione ha troppi problemi seri da risolvere, gran parte dei quali creati da loro o dal loro partito”.

La replica del PD al M5S. "Il Movimento 5 Stelle ha perso un'altra occasione per dimostrare coerenza nella sua presunta vicinanza ai problemi ambientali e sanitari di Taranto. Non votando a favore della mozione per l'intervento straordinario in favore della sanità ionica, dimostrano come, al di la delle parole di solidarietà nei confronti dei tarantini e di critica urlata sull'emergenza ambientale, in realtà si nasconda solo ipocrisia e demagogia. Nonostante l'appello esplicito rivolto loro dal Presidente Emiliano a votare a favore di una mozione importantissima per la situazione sanitaria di Taranto, il M5S ha declinato irresponsabilmente l'invito".
Lo dichiara il Presidente del gruppo regionale del Partito Democratico, Michele Mazzarano, amareggiato e deluso per il voto di astensione dei consiglieri del M5S alla mozione sugli interventi straordinari in favore della sanità tarantina.
"Non riesco ad immaginare con quale credibilità - conclude Mazzarano - il M5S potrà intervenire in futuro in difesa dell'ambiente e della salute dei tarantini, visto che quando hanno avuto la possibilità di fare qualcosa concretamente, hanno preferito girarsi dall'altra parte".