Dom31052020

Ultimo aggiornamentoVen, 29 Mag 2020 2pm

Caracciolo: “Il disegno di legge approvato in consiglio regionale propone una nuova governance della gestione del ciclo dei rifiuti

“Il disegno di legge approvato in consiglio regionale - commenta Filippo Caracciolo - si propone la finalità di introdurre una nuova governance della gestione del ciclo dei rifiuti che possa portare a compimento il piano regionale dei rifiuti vigente e che possa definitivamente realizzare tutta l’impiantistica  per la chiusura del ciclo dei rifiuti. La nuova impostazione modifica la perimetrazione dell’ambito territoriale ottimale individuando il territorio regionale, quale dimensione ottimale per consentire economie di scala e di differenziazione idonee a massimizzare l’efficienza del servizio, e conseguentemente modifica anche l’organo di governo e l’assetto organizzativo dello stesso, istituendo l’Agenzia regionale che avrà i compiti propedeutici all’attuazione del piano regionale di gestione dei rifiuti urbani in modo da consentirne la chiusura del ciclo. L’introduzione di questa misura - continua Filippo Caracciolo - consente di perseguire l’omogeneizzazione degli standard tecnici ed economici dei servizi attinenti al ciclo di gestione dei rifiuti urbani, nonché la costituzione di un Ente, ovvero l’Agenzia, dotato di una struttura tecnico-amministrativa dedicata alla realizzazione dell’impiantistica, alla disciplina dei flussi di rifiuti ed all’espletamento delle procedure di affidamento, le cui modalità saranno individuate dai Comuni nelle forme previste dalla normativa vigente. Il nuovo impianto normativo mira a ottimizzare l’attività gestionale relativa all’affidamento dei servizi di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti solidi urbani, attraverso l’attribuzione all’Agenzia dei compiti attinenti all’espletamento degli affidamenti dei servizi, consentendo in tal modo una forma di controllo delle procedure più organica, unica e a tutela della concorrenza e trasparenza nel rispetto delle normative nazionali vigenti nonché delle determinazioni delle Autorità competenti di controllo”.

“Con l’approvazione in consiglio regionale della nuova legge in materia di rifiuti vogliamo che si acceleri nella nostra Regione l’avvio della nuova governance volta a strutturare l’Agenzia, rendendola operativa nel breve termine per i Comuni titolari delle funzioni, estinguendo le criticità presenti nel ciclo di gestione dei rifiuti urbani nel territorio regionale. Di fatto da oggi – conclude il Presidente della V Commissione Ambiente della Regione Puglia che ha esaminato e approvato il disegno di legge nella seduta dello scorso 22 Luglio 2016 – si apre una fase nuova nella gestione del ciclo dei rifiuti”.

 Questo l'intervento del consigliere regionale e Presidente della V Commissione Ambiente della Regione Puglia Filippo Caracciolo sul disegno di legge recante ‘Disposizioni in materia di gestione del ciclo dei rifiuti. Modifica alla legge regionale 20 Agosto 2012 n. 24 Rafforzamento delle pubbliche funzioni nell’organizzazione e nel governo dei servizi pubblici locali’.