Mar31012023

Ultimo aggiornamentoMar, 24 Gen 2023 1pm

Idrogeno verde: la produzione in Puglia. Il ruolo della cittadella della ricerca di Brindisi

Idrogeno verde sarà prodotto in Puglia. Previsti complessivamente tre impianti nei territori di Brindisi, Taranto e Foggia. C'è un protocollo di intesa fra le società Saipem e Alboran Hydrogen per lo sviluppo congiunto e la realizzazione di cinque impianti per la produzione di idrogeno verde tramite il processo dell'elettrolisi. Di questi 5 ben tre saranno in Italia e gli altri due nel bacino del Mediterraneo. Nell’ambito di tale accordo, viene proposto, tra le varie possibili iniziative identificate, lo sviluppo e la creazione di un distretto dell'idrogeno verde in Puglia, con tre impianti situati rispettivamente nei territori di Brindisi, Taranto e Foggia, con il coinvolgimento del Distretto Tecnologico Nazionale dell'Energia, le università La Sapienza, del Salento e la Cittadella della Ricerca di Brindisi.

L'iniziativa è in linea con gli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Il protocollo prevede, inoltre, lo sviluppo e la realizzazione di due ulteriori impianti nel bacino del Mediterraneo, rispettivamente in Albania e in Marocco. L'intesa con Saipem "ci consentirà di sviluppare al meglio le potenzialità del modello di progetto proposto per la Puglia, con l'obiettivo di esportarlo nel mondo", afferma Simone Pratesi, presidente di Alboran Hydrogen.

Maurizio Coratella di Saipem evidenzia che "l'accordo con Alboran Hydrogen consolida la posizione di Saipem quale protagonista della transizione energetica e della decarbonizzazione, e aggiunge un importante tassello per il futuro sviluppo dell'idrogeno verde in Italia e nel bacino del Mediterraneo, tecnologia che rappresenterà, nei prossimi decenni, il nuovo orizzonte della evoluzione energetica".

Tra le due società c'è una divisione di compiti sul da farsi a Brindisi e nelle altre due città. Saipem si occuperà dell’ingegneria, dell’approvvigionamento e della costruzione degli impianti. Alboran Hydrogen, società attiva nel campo dello sviluppo di progetti rinnovabili, si occuperà invece di coordinare gli aspetti tecnologici con gli istituti di ricerca interessati, delle attività autorizzative ai fini dello sviluppo degli impianti, e degli accordi di filiera con i Centri di Ricerca, gli Enti e le Università coinvolte.

L’accordo prevede, inoltre, lo sviluppo e la realizzazione di due ulteriori impianti nel bacino del Mediterraneo, rispettivamente in Albania e in Marocco. Quest’ultimo, nello specifico, riguarderà la produzione di ammoniaca da idrogeno verde. 

Simone Pratesi, Presidente di Alboran Hydrogen, ha commentato che “l’accordo con Saipem ci consentirà di sviluppare al meglio le potenzialità del modello di progetto proposto per la Puglia, con l’obiettivo di esportarlo nel mondo.”. (Rezarta Tahiraj)