Sab16102021

Ultimo aggiornamentoGio, 30 Set 2021 6pm

Hanno precisato che non facevano parte del gruppo che ha organizzato la protesta nazionale: "Siamo pacifici, non vogliamo invadere i binari". Violenza verbale contro i giornalisti.

Avevano minacciato di bloccare le stazioni ferroviarie di mezza Italia al grido di "non partirà nessuno!" ma, a fine giornata il dato certo è che la manifestazione No Green Pass prevista in molte città tra cui Bari è stata un fallimento.
Era stato annunciato il blocco dei treni e quindi, durante tutta la giornata di oggi c’è stato un dispiegamento massiccio di forze dell'ordine agli accessi e lungo i binari. A Bari, però, i manifestanti avevano assicurato alla Questura che ci sarebbe stata una protesta con un sit-in piazza Aldo Moro, davanti all'entrata principale della stazione, senza occupare i binari né ostacolare la circolazione ferroviaria.

Le forze di polizia avevano comunque blindato l'area per il rischio d'attacchi sui binari, ma in piazza Moro sono arrivati una decina di partecipanti. E tra l'altro, hanno subito tenuto a precisare che non facevano parte del gruppo che ha organizzato la protesta nazionale: "Siamo pacifici". Non vogliamo invadere i binari", ha dichiarato un manifestante. “Ci hanno dato dei violenti, delle persone cattive, ma noi vogliamo soltanto tutelare il nostro interesse di gente per bene, non andiamo a picchiare i giornalisti".
Una costante di queste proteste gli insulti ai giornalisti: “Siete uno schifo, siete al soldo del padrone, se qualcuno inizia a uscire di testa e vi mena chiedetevi il perché, la gente non sopporta più le vostre menzogne".