Lun29112021

Ultimo aggiornamentoLun, 29 Nov 2021 5pm

E' accaduto ad Acquaviva delle Fonti, nel Barese.

Davide Carlucci, sindaco di Acquaviva delle Fonti, nel Barese, ha invitato i propri cittadini a non organizzare festeggiamenti ad Halloween. Occorre precisare che è una raccomandazione, non un divieto imposto con ordinanza sindacale, ma la proposta del primo cittadino ha suscitato comunque molto interesse. La motivazione è a titolo precauzionale considerato l'espansione del contagio da coronavirus in quel Comune. Ecco cosa ha detto precisamente il sindaco Carlucci: "Si raccomanda vivamente di non organizzare alcun tipo di manifestazione legata ad Halloween, in quanto la maggior parte dell'attuale popolazione colpita dal virus è costituita da minorenni e vi è un'alta probabilità di un incremento della diffusione, anche in considerazione del fatto che spesso i protagonisti di tali festeggiamenti sono bambini di età inferiore a 12 anni e quindi esclusi, per il momento, dalla campagna di vaccinazione contro il Covid-19". Attualmente ad Acquaviva delle Fonti, c'è un tasso di 118 nuovi casi alla settimana ogni 100 mila abitanti, ed il sindaco Carlucci evidenzia che è "il dato più alto della Città metropolitana di Bari". Inoltre i casi di positività "stanno subendo un incremento esponenziale negli ultimi giorni", con 59 contagi, 23 dei quali riguardano under 12, più che raddoppiati in quattro giorni. Insomma, per queste ragioni, giustamente, il sindaco Carlucci invita alla prudenza e di conseguenza propone di evitare festeggiamenti ad Halloween.