Sab16102021

Ultimo aggiornamentoGio, 30 Set 2021 6pm

La bomba d'acqua caduta nel barese ha causato allagamenti che hanno costretto l'Anas a chiudere per la prima volta la statale 16, l'unica strada del turismo pugliese.

La bomba d'acqua caduta nel Barese ha causato allagamenti che hanno costretto l'Anas a chiudere per la prima volta la statale 16, l'unica strada del turismo pugliese.

Per alcune ore ieri la statale 16, all'altezza di Bari, è finita completamente sott'acqua tanto che per la prima volta l'Anas ha ordinato la chiusura dell'arteria che collega Bari con il Salento. A causare il disastro sicuramente la pioggia anomala che mai come quest'anno si sta abbattendo sulla Puglia ma, come hanno constatato i vigili del fuoco, e denunciano da tempo cittadini e associazioni ambientaliste, dietro il disastro c'è il cemento selvaggio.

A causa di un fiume di fango e detriti la strada è rimasta bloccata dal tardo pomeriggio di ieri sino alle ore 22,15, cioè quando è stata riaperta la corsia in direzione nord. Mezz'ora più tardi è stata riaperta anche la carreggiata in direzione sud. Durante il blocco si sono formate code di autoveicoli sino a 7 km.