Ven03122021

Ultimo aggiornamentoGio, 02 Dic 2021 5pm

Furto di pistole e migliaia di carte d'identità al Comune di Gallipoli

Fa paura pensare all'utilizzo che potranno fare i ladri delle 12 pistole e delle 1500 carte d'identità rubate ieri nel Municipio di Gallipoli, nel Salento. I documenti d'identità sono in bianco e quindi facilmente utilizzabili con foto e timbri falsi per chissà quali fini truffaldini e criminali. Si pensa ad un colpo commissionato per "rifornire" le organizzazioni malavitose pugliesi ma anche - nel caso dei documenti - per fornire nuove e immacolate identità a tanti immigrati clandestini che ormai invadono la Puglia e il resto dell'italia intera. 

I ladri, dopo essere penetrati negli uffici comunali di via Pavia, hanno utilizzato la fiamma ossidrica per forzare le ante degli armadi blindati dove erano custodite le 12 pistola in dotazione alla Polizia Municipale. Le carte d'identità sono state rubate invece all'Ufficio anagrafe: erano custodite in un altro armadietto blindato.