Lun06122021

Ultimo aggiornamentoDom, 05 Dic 2021 6am

In Puglia operazione salvataggio con bagnino eroe ma muore farmacista

Due bambini di 4 e 10 anni e quattro adulti sono stati salvati dall'equipaggio di una motovedetta della sezione navale della guardia di finanza. Erano ormai alla deriva, a bordo di un gommone non più governabile a causa del forte vento di scirocco in Mar Grande, a Taranto. Proprio il forte vento ha reso molto difficili le operazioni di recupero. Comunque i militari sono riusciti a rimorchiare il natante fino al molo di ormeggio e fare sbarcare, sano e salvo, l'intero gruppo bisognevole di aiuto.

Morto probabilmente per infarto un farmacista romano, Pietro Bechini, di 58 anni. La tragedia dopo un'immersione nelle acque di Castro, in Salento. L'uomo era in vacanza con la famiglia a Santa Cesarea Terme, nel Leccese. Nell'immersione era supportato da un maestro di diving che era rimasto sulla barca di appoggio. E' stato nel momento che stava rientrando in barca che l'uomo ha avvertito un forte dolore alla schiena e al torace, tanto da svenire. Quando sono arrivati i soccorsi dei sanitari del 118 Bechini era già morto. Sul caso c'è ora un'inchiesta giudiziaria disposta dal pm di turno di Lecce, Elsa Valeria Mignone.

Tanto coraggio ha dimostrato il bagnino di un lido brindisino che è riuscito a salvare ben 12 bagnanti in difficoltà a causa del mare mosso. Un vero eroe che però, sfinito, ha avuto un lieve malore ed è stato soccorso dagli uomini della Capitaneria di Porto di Brindisi. Il giovane bagnino è Giansaverio Stano, 21 anni. Il fatto è accaduto a Lido Risorgimento di Brindisi. Ad aiutarlo nelle operazioni di salvataggio altri due brindisini: Francesco Iaia e Francesco Baldassarre.

Militari della Capitaneria di Porto, sempre nel Brindisino, nell'ambito operazione "Mare Sicuro", hanno sequestrato a Ferragosto un lido balneare abusivo a Torre San Gennaro, marina di Torchiarolo, quasi a confine tra le province di Brindisi e Lecce.