Ven28012022

Ultimo aggiornamentoVen, 28 Gen 2022 9am

In una palazzina abbandonata una donna di Ceglie Messapica è stata trovata morta da un immigrato

E' stata trovata morta con il volto tumefatto in una palazzina disabitata di Foggia la 47enne Paola Roma di Ceglie Messapica (Brindisi). Era in un appartamento abbandonato in via Miranda, alla periferia della città. A chiedere l'intervento della polizia è stato indirettamente un immigrato che ha telefonato al 118 per chiedere l'arrivo di un'ambulanza. Il personale del 118, giunto sul posto e constatato il decesso, ha avvertito la polizia che, a sua volta, ha fatto intervenire il medico legale.

Sul corpo della donna sono stati riscontrate ecchimosi al volto e alle ginocchia. In entrambi i casi potrebbero essere compatibili sia con l'aggressione che con un evento accidentale. Per sapere qualcosa di più preciso e capire se si è trattato, invece, di omicidio si dovrà attendere l'esito dell'autopsia.

Paola Roma, che a Foggia si era trasferita a 30 anni con il marito e un figlio, aveva piccoli precedenti penali. Il suo corpo è stato trovato riverso sul pavimento di quell'appartamento al secondo piano sventrato dal vandalismo e dall'abbandono.

Quella palazzina era stata sgomberata da immigrati e drogati con un intervento della polizia una decina di giorni addietro. In quell'occasione le forze dell’ordine allontanarono circa 25 migranti, in maggioranza romeni e bulgari ma anche africani. In quella stessa zona due anni fa fu trovano un altro cadavere. E' un luogo dove incendi e risse sono frequenti. Cosa ci faceva lì la vittima? 

A Ceglie Messapica Paola Roma ci tornava raramente e lo faceva soltanto per incontrare la famiglia, tutta gente onesta e stimata. I ricordi dei suoi vecchi amici risalgono al periodo di scuola e di lei dicono che era brava e bella. A 30 anni ha deciso di andare nel capoluogo dauno e lì c'è rimasta sino ad oggi, quando è stata trovata morta con il volto e ginocchia martoriate. Se si è trattato di omicidio allora non vi sarebbe dubbio che prima di essere uccisa sia stata picchiata con una violenza inaudita e forse proprio quelle percosse le hanno strappato la vita. Un'esistenza la sua infelice e difficile anche a causa di qualche episodio accertato di tossicodipendenza. 

La morte di Paola Roma è al momento avvolta nel mistero anche per l'incertezza di cosa le sia accaduto nelle sue ultime ore di vita. (Cosima Miacola)