Sab25052019

Ultimo aggiornamentoMer, 22 Mag 2019 8pm

Blitz dei carabinieri all'alba nel Salento contro due organizzazioni mafiose

Lecce, Copertino, Cavallino e Melendugno. In questi comuni del Salento i carabinieri hanno eseguito sei arresti mettendo in scacco due pericolose organizzazioni malavitose. In manette sono finiti Giovanni Savina, 20 anni, e Gianmarco Calcagnile, 29 anni con il loro presunto capo clan: Francesco Nestola, 35enne di Copertino, soprannominato “Mpuddria”. Dell'altro gruppo, capeggiato dall'arrestato Massimo Signore di Lecce, 50 anni, sono stati ammanettati Pamela De Matteis, 26 anni, e Sabrina Malinconico, 25 anni. Secondo gli inquirenti i due gruppi agivano nei comuni di Lecce, Copertino, Monteroni, Porto Cesareo, Salice Salentino e Surbo. Gli arrestati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, del delitto di associazione per delinquere finalizzata alle rapine e alle estorsioni.

Oltre ai sei arrestati risultano indagati a piede libero, per le stesse accuse, altre sette persone. Sono stati i carabinieri della Compagnia di Gallipoli e della Tenenza di Copertino a compiere, all'alba di questa mattina, i blitz che hanno portato in carcere i sei presunti malavitosi.