Dom18082019

Ultimo aggiornamentoGio, 01 Ago 2019 4pm

Dopo gli allarmi lanciati dagli allevatori pugliesi ora c'è la prova scientifica che in Puglia sono tornati i lupi

C'è da crederci: i lupi sono anche in Puglia. A fornirne prova scientifica è addirittura l'Asl. I medici veterinari dell'area C del servizio Asl di Lecce hanno eseguito l'esame del Dna su una carcassa di un ovino sbranato nei pressi di Nardò, in provincia di Lecce. Il risultato è che ora si ha certezza che quella pecora sia stata azzannata da un lupo. Una conferma scentifica della presenza di lupi nel territorio pianeggiante del Salento, quindi, ora c'è. Era un secolo che questo animale risultava del tutto estinto in Puglia. Dopo cent'anni, invece, è tornato.

L'ovino sbranato dai lupi è trato trovato in località Bonocore. I veterinari lo hanno utilizzato per scoprire la traccia biologica del lupo utilizzando un tampone salivare.

Va aggiunto che da mesi si susseguivano in quella zona degli avvistamenti di lupi da parte degli allevatori ma nessuno dava credito a quelle segnalazioni perchè i lupi potevano essere in realtà semplicemente dei grossi cani affamati. Invece no, avevano ragione i pastori. Il lupo c'era davvero. Soprattutto nel Parco regionale Otranto-Santa Maria di Leuca-Bosco di Tricase. In quel parco le telecamere avevano infatti mostrato immagini di due esemplari adulti di lupo e di un cucciolo di un anno. Una bella famigliola che si è ambientata benissimimo nel Salento. Resta da capire come sia arrivata in questo lembo di Sud Italia. (R.T.)