Mar12122017

Ultimo aggiornamentoLun, 11 Dic 2017 4pm

Oltre duemila casi di evasione del ticket sanitario sono stati accertati nei pronto soccorso degli ospedali del Brindisi

Uno su quattro in provincia di Brindisi non ha pagato il ticket sanitario dopo essere recato in pronto soccorso. Un danno per l'Asl di circa 130mila euro negli ultimi quattro anni secondo quanto hanno accertato i militari della guardia di Finanza nel Brindisino. 

Le irregolarità riscontrate daranno avvio adesso a procedure di riscossione mediante iscrizione a ruolo delle somme non versate a carico degli assistiti. Eventuali responsabilità erariali in merito agli ammanchi constatati saranno valutate anche dalla Procura regionale della Corte dei Conti. Questa operazione rientra nel più ampio quadro delle attività di intensificazione dell’azione di controllo della Guardia di Finanza, forza di polizia economico-finanziaria a tutela della Spesa Pubblica Sanitaria. In tale contesto, si inserisce la recente proroga del “Protocollo d’intesa” tra la Regione Puglia ed il Comando Regionale della Guardia di Finanza a conferma della prosecuzione di una sinergia operativa su tutto il territorio regionale, secondo un percorso già avviato da tempo e che, nel corso del 2017, ha consentito di accertare frodi in materia di Spesa Sanitaria per circa 10 milioni di euro e di segnalare alla Procura Contabile un danno erariale pari a 15,5 milioni di euro.  

Nel caso specifico sono sonostati esaminati ben ottomila accessi al pronto soccorso degli ospedali della provincia brindisina, nel periodo compreso dal 2013 al 2016, in regime di “codice bianco”, cioè per le situazioni più lievi. Proprio perchè si tratta di casi con nessuna gravità/urgenza la vigente normativa regionale fissa il pagamento del ticket da parte dell’assistito, salvo esenzioni, di una “quota minima” pari a 25 euro. Denaro che, come è stato accertato dalla guardia di finanza, in ben duemila casi, non è stato mai versato all'Asl Brindisi. Resta da capire come sarà valutato sul piano giudiziario quel mancato pagamento: al momento non è possibile escludere, ad esempio, che i non pagatori possano essere denunciati.