Lun06122021

Ultimo aggiornamentoDom, 05 Dic 2021 6am

Foggia, si torna a volare al Gino Lisa.

“Vorrei prima di tutto ricordare ai cittadini foggiani il contesto nel quale operiamo. Hanno chiuso in Italia cinque aeroporti, Forlì, Cuneo, Rimini, Bolzano e Montichiari. Siamo in un contesto in cui chiudono gli aeroporti, la tendenza, qui e in tutto il mondo, è la centralizzazione degli snodi aeroportuali in grandi hub. Noi andiamo in controtendenza qui in Puglia decidendo, non oggi ma decidendo sin dall’inizio, che l’aeroporto di Foggia avrebbe dovuto integrarsi con il sistema aeroportuale pugliese. In Italia c’è una crisi del traffico aereo, noi facciamo anche quest'anno più 4 per cento e sentiamo di avere la forza di puntare su Foggia”.

Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola presentando a Foggia, presso l’aeroporto Gino Lisa, i nuovi voli che la compagnia BlueWings Air, con proprie risorse, attiverà da lunedì 27 ottobre verso Milano e poi, dal 6 dicembre, verso Torino. In conferenza stampa anche l’assessore regionale al Bilancio, Leo Di Gioia, l’amministratore unico di Aeroporti di Puglia, Giuseppe Acierno, e il referente Italia di Blue Wings Air, Valerio Zifaro.

“L’aeroporto Gino Lisa di Foggia – ha aggiunto Vendola - può avere un futuro importante come trampolino di lancio verso i Balcani, per questo considero particolarmente interessante le rotte che riguardano Mostar e Sarajevo. Dobbiamo essere consapevoli che Foggia decolla se decolla la Puglia. Ci vuole pazienza, ci vuole un ambiente sociale consapevole del fatto che per decollare non bisogna solo invocare la regione o l’aeroplano, bisogna costruire un mercato”.

“Oggi partiamo con due rotte, ma io spero – ha concluso Vendola - che con il coraggio, anche di altri imprenditori e operatori economici, si potranno sviluppare altre rotte. Oggi comincia una storia nuova che per quello che mi riguarda è una storia destinata a continuare”.