Ven19082022

Ultimo aggiornamentoVen, 12 Ago 2022 7am

Attentato contro sindaco nel Salento

Continua a subire attentati Giorgio Grimaldi, sindaco di San Giorgio Ionico, nel Tarantino. Ignoti hanno incendiato dei copertoni d'auto proprio davanti al portone della sua casa. San Giorgio Jonico è un paese che dista soltanto otto chilometri da Taranto. 

Danni sono stati causati dal fuoco e dal fumo all'ingresso dell'abitazione e al garage annesso. Ed ora sono tre gli attentati subiti dal sindaco Grimaldi. I due episodi precedenti risalgono al 4 febbraio 2012 e del 13 ottobre 2013. Grimaldi guida di un'amministrazione di centrosinistra. Non si esclude che gli attentati siano in qualche modo riconducibili a metodi di contrasto all'attività istituzionale.  

Tanti gli attestati di solidarietà che ha ricevuto Grimaldi. Ad esempio il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha espresso solidarietá e vicinanza al Sindaco di San Giorgio Ionico, Giorgio Grimaldi, e alla sua famiglia, per l’ennesimo atto intimidatorio compiuto questa notte ai danni della sua abitazione.

"Vorrei esprimere tutta la mia solidarietà a Giorgio Grimaldi, giovane e combattivo sindaco di San Giorgio Ionico, vittima di continui attentati intimidatori. Era già accaduto due volte nel corso del 2013. E’ accaduto ancora questa notte, davanti alla sua abitazione, per la terza volta. La sua limpida onestà, la sua idea di giustizia sociale, le sue battaglie a favore dei più deboli, la sua quotidiana lotta contro le illegalità e i soprusi, evidentemente non sono battaglie gradite a tutti. Mi auguro che le forze dell'ordine sappiano al più presto individuare gli autori di questi gesti vili e spregevoli, affinchè possa essere ridata la dovuta serenità a lui e alla sua famiglia. Caro Giorgio, vai avanti, non mollare, siamo al tuo fianco".