Dom26092021

Ultimo aggiornamentoMer, 22 Set 2021 11am

Ad Ostuni una fucilata è stata sparata all'ingresso dello studio legale di Domenico Tanzarella

E' stato utilizzato una fucile per mandare un esplicito messaggio mafioso di intimidazione all'avvocato Domenico Tanzarella, esponente nazionale del PSI, ex sindaco di Ostuni ed ex presidente della Provincia di Brindisi. Una fucilata è stata sparata da un soggetto rimasto al momento ignoto contro il portone di ingresso dello studio legale di Tanzarella, a pochi metri dalla villa comunale della bella cittadina brindisina. 

Il colpo di fucile esploso ai danni dell'immobile di Tanzarella di fatto porta a 4 il numero degli attentati finalizzati ad intimorire il professionista che risulta essere sotto scorta dal gennaio 2020. Il primo attentato è del 31 ottobre 2019. Anche allora ci furono delle fucilate e addirittura contro la sua abitazione. Il secondo attentato fu compiuto il 4 gennaio 2020 contro la sua autovettura sempre a fucilate. Da quel momento l'avvocato Tanzarella, che attualmente ricopre il ruolo di consigliere comunale e presidente dell'Ostuni Basket, è stato messo sotto protezione mediante l'affidamento di una scorta armata. Ciononostante gli attentati non hanno avuto fine. Il 3 giugno 2020 fu incendiata la sua autovettura e questa notte c'è stato il quarto attentato. A chiedere l'intervento della polizia pochi minuti dopo il quarto attentato sono stati dei cittadini della zona: pare che l'attentatore fosse alla guida di una moto. La polizia ha acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza per compiere con più rapidità ed efficacia le indagini.