Sab04122021

Ultimo aggiornamentoGio, 02 Dic 2021 5pm

Coinvolto nella stessa inchiesta anche ex procuratore Capristo

E' stato commissario straordinario dell'Ilva di Taranto, Enrico Laghi. Questa mattina è stato arrestato. Il Gip gli ha concesso i benefici dei domiciliari. Gli hanno sequestrato anche 270 mila euro. L'accusa è di corruzione in atti giudiziari in concorso con altre persone. Laghi è stato posto ai domiciliari. A suo carico è stato anche eseguito un sequestro preventivo di circa 270 mila euro. Nella stessa inchiesta giudiziaria condotta dalla Procura della Repubblica di Potenza risultano coinvolti anche l'ex Procuratore della Repubblica di Trani e di Taranto, Carlo Maria Capristo, gli avvocati Piero Amara e Giacomo Ragno, il funzionario di Polizia Filippo Paradiso e Nicola Nicoletti. Quest'ultimo è stato consulente dei commissari dell'Ilva.