Lun29112021

Ultimo aggiornamentoLun, 29 Nov 2021 5pm

I coniugi, originari della Puglia, vivevano da molti anni a Torino

Un uomo di origini pugliesi, Bruno Daniele, si è suicidato dopo aver ucciso la moglie che dormiva. La vittima è Marita Ivana Pennacchio. Lui originario di Bari e lei di Valenzano vivevano da molti anni a Torino. La tragedia è accaduta nella loro abitazione di un condominio. L'uomo aveva 78 anni, sua moglie 75. Prima di suicidarsi Daniele ha telefonato ai carabinieri per raccontare l'accaduto e pare per chiedere soccorso sperando di poter ancora salvare la moglie. La tragedia è accaduta in un appartamento del centro di Torino, in via San Quintino 5. L'omicidio-suicidio è stato compiuto con una pistola che è risultata regolarmente detenuta. L'uomo era un ex dipendente della Banca d'Italia. Sul tavolo di casa ha lasciato un biglietto di scuse destinato ai figli. Il suicidio è stato compiuto con un colpo di pistola alla testa. I vicini parlano di loro come delle persone molto brave, educate e rispettose di tutti. Lui però ultimamente sembrava particolarmente depresso.