Ven28012022

Ultimo aggiornamentoVen, 28 Gen 2022 9am

Mario Lerario arrestato dopo aver ricevuto una busta di 10mila euro

Con l'accusa di corruzione è stato arrestato in flagranza di reato Antonio Mario Lerario, dirigente della Regione Puglia, a capo della sezione strategia e governo dell'offerta e, ad interim, della sezione Protezione Civile. La Guardia di Finanza di Bari lo ha fermato subito dopo aver ricevuto, in una busta, la somma di 10 mila euro in contanti. Dopo essere stata ammanettato è stato portato in carcere dove sarà interrogato successivamente alla convalida del provvedimento cautelare. A consegnarli i soldi è stato un imprenditore edile sul cui nome la Procura però mantiene, al momento, il silenzio. Si sa però che proprio questo imprenditore ha in svolgimento opere assegnate dalla Protezione civile regionale per un valore di oltre due milioni di euro. 

Considerato stretto uomo di fiducia del presidente della Regione Michele Emiliano, Lerario è stato già sostituito nel suo ruolo dirigenziale. Il governatore Emiliano ha nominato al suo posto Nicola Lopane, già dirigente regionale della sezione Raccordo e Controlli al sistema regionale. Emiliano ha dichiarato, in proposito, di aver "appreso con amarezza e sconcerto le notizie di stampa sull’arresto del dirigente Mario Lerario". L'inchiesta giudiziaria fa pensare a clamori sviluppi anche nelle prossime settimane.