Ven28012022

Ultimo aggiornamentoVen, 28 Gen 2022 9am

Forse a causa di uno sgarro alla mafia foggiana

E' stato ucciso per aver aperto la porta di casa ai suoi killer. Questa è l'ipotesi su cui stanno lavorando gli inquirenti per l'omicidio compiuto a Foggia, in via Lucera, alla periferia della città. La vittima è Pietro Russo, 32 anni, ed aveva precedenti penali per furti in abitazione.

E' stato ammazzato a colpi di pistola davanti casa sua. In strada gli inquirenti hanno trovato 7 bossoli di pistola. Le indagini sono svolte dai carabinieri in coordinamento con la Procura di Foggia. A dare l'allarme sarebbe stato un parente della vittima. Non si esclude che a causare l'assassinio possa essere stato uno sgarro alla mafia foggiana