Mer01022023

Ultimo aggiornamentoMar, 24 Gen 2023 1pm

Chi sono gli arrestati in provincia di Bari. Tutti i nomi

Sono 43 le persone arrestate questa mattina nei comuni di Bari e Bitonto. Contro di loro l'accusa, a vario titolo, di aver fatto parte o di avere collegamenti con una organizzazione criminale dedita al traffico e la vendita di droga. Nel blitz odierno sono stati impegnati oltre 300 poliziotti contro questa pericolosa mafia della droga. Gli indagati, in questa inchiesta denominata "Market Drugs", sono 52.

A spiegare questa operazione delle forze dell'ordine sono stati, nei locali della Procura di Bari, il procuratore Roberto Rossi e il Direttore Centrale Anticrimine Prefetto Francesco Messina.

Ciò che emerge in modo chiaro è che questa organizzazione gestiva traffici e personale come se un'azienda. I "dipendenti" erano stipendiati e la retribuzione, pagata settimanalmente, variava a secondo la tipologia delle mansioni svolte: dalle 300 alle 500 euro per le vedette; 1.000 euro ai pusher, anche minorenni; 1.500 euro alle guardie armate dislocate sui tetti e al responsabile della piazza che si occupava anche dei rifornimenti. Occorre ripetere che queste cifre retribuivano una settimana di lavoro. Il pagamento veniva effettuato ogni venerdì nella base blindata del gruppo criminale in via Pertini, nella zona 167, una delle due piazze di spaccio oltre quella nel centro storico, dove il capo in persona provvedeva a consegnare la retribuzione e, in occasione delle festività natalizie, dava anche bonus in denaro, bottiglie e panettoni. Il giro d'affari era di 30 mila euro al giorno per circa 40 kg di stupefacenti smerciati tra cocaina, hashish, marijuana e amnesia, "un'erba che ti fulmina il cervello" secondo i pusher.

Le indagini della Squadra Mobile, coordinate dai pm della Dda Ettore Cardinali e Marco D'Agostino, sono partite nel periodo più caldo dello scontro armato tra i clan Conte e Cipriano che culminò, il 30 dicembre 2017, con l'omicidio di Anna Rosa Tarantino, uccisa per errore durante uno scontro a fuoco nella città vecchia. Sono due le organizzazioni mafiose che si contendono le piazze di spaccio. La prima è quella gestita del capoclan arroccato in via Pertini a Bari e l'altra, quella che potremmo definire degli scissionisti, è situata nel centro storico di Bitonto. Proprio nello scontro tra questi due clan è che Anna Rosa Tarantino ha perso la vita.

“Dove lo Stato non riesce ad assicurare capillarmente lavoro, assistenza e benessere, - ha spiegato Giannella - arriva la mafia, garantendo mantenimento alle famiglie dei detenuti, assistenza legale. Nelle zone ad alta penetrazione criminale il welfare lo fa la mafia, non lo fa lo Stato". E la stessa popolazione "in certi territori evidentemente vede in queste organizzazioni qualcosa di più credibile, di più forte dello Stato - ha continuato -  che non viene visto come amico, come alternativa possibile, ma come nemico, invece l'organizzazione criminale come un socio". (Rezarta Tahiraj)

 

Questi sono i nomi di tutti gli arrestati. Misura cautelare personale della custodia in carcere:

  1. Conte Domenico, nato a Bitonto l'11/02/1970, ivi residente, alias «Mimm U' Negr»;

  2. D'Elia Mario, nato a Bitonto il 24/03/1971, ivi residente, alias «Mariolin se desct»;

  3. Amendolara Francesco, nato a Bitonto il 23/04/1961, ivi residente, alias «Franchino Calze Corte»;

  4. Antuofermo Giuseppe, nato a Bitonto l'11/01/1989, ivi residente, alias «Cifarelli»;

  5. Belardi Paolo, nato a Bitonto il 06/03/1996, ivi residente, alias «Cagnetta»;

  6. Bonasia Francesco, nato a Bitonto il 12/02/1984, ivi residente, alias «Nascone»;

  7. Caputo Vincenzo, nato a Bitonto il 10/12/1988, ivi residente;

  8. Castellaneta Alessandro, nato a Bitonto il 27/05/1993, ivi residente, alias «U' Alum o «U' Custod»;

  9. Castellaneta Angelo, nato a Bitonto il 25/06/1980, ivi residente, alias «U' Custod o «U' Alum»;

  10. Cataldi Donato, nato a Bitonto il 02/05/1996, ivi residente, alias «Zip e zap»;

  11. D'Elia Alessandro, nato a Bitonto il 19/09/1990, ivi residente, alias «U' Russ» o «Louis Miguel»;

  12. Di Cosimo Giovanni, nato a Bari l'11/03/1978, ivi residente;

  13. Gentile Danilo, nato a Bitonto il 20/10/1995, ivi residente;

  14. Giordano Damiano, nato a Bitonto il 09/11/1974, ivi residente, alias «Semeraro Damiano»;

  15. Leone Carmine, nato a Bitonto il 10/12/1991, ivi residente, alias «Mezz quintal»;

  16. Liso Cosimo cl. '87, nato a Bitonto il 15/12/1987, ivi residente, alias «U' Struzz»;

  17. Liso Cosimo cl. 95, nato a Bitonto il 24/06/1995, ivi residente, alias «U' Struzz» o «U' Struzzin»;

  18. Liso Domenico, nato a Bitonto il 01/11/1990, ivi residente, alias «U' Struzz»;

  19. Maggiulli Giuseppe, nato a Bitonto il 06/06/1991, ivi residente, alias «U Polacc»;

  20. Natilla Rosa, nata a Bitonto il 18/06/1962, ivi residente, alias «Rosa Scapezz»;

  21. Palmieri Giovanni, nato a Bitonto il 01/06/1987, ivi residente, alias «Pin pin» o «Capavacand»;

  22. Palmieri Mauro, nato a Bitonto il 28/03/1997, ivi residente;

  23. Palmieri Michelangelo, nato a Bari il 16/01/1987, ivi residente;

  24. Palmieri Vito, nato a Bitonto il 05/03/1979, ivi residente, alias «Pin pin» o «Capavacand»;

  25. Primo Francesco, nato a Bitonto il 22/06/1985, ivi residente, alias «U' Prim»;

  26. Rafaschieri Francesco Alessandro, nato a Bari il 15/11/1985, ivi residente;

  27. Ramunni Francesco, nato a Bitonto il 04/08/1997, ivi residente;

  28. Ricci Coletto Ruggiero, nato a Bitonto il 05/11/1990, residente in Palombaio;

  29. Ruggiero Tommaso, nato a Bari il 29/12/1990, ivi residente;

  30. Ruggiero Alessandro, nato a Bitonto il 23/11/1995, ivi residente, alias «U' Zanguat»;

  31. Scaringella Vittorio Christian, nato a Bari il 29/06/1996, residente in Bitonto;

  32. Vitariello Arcangelo, nato a Bitonto il 28/05/1996, ivi residente, alias «U Iun»;

  33. Vitariello Michele, nato a Bitonto il 29/09/1992, ivi residente, alias «U Iun»;

  34. Semeraro Maria, nata a Bitonto il 25/09/1965, ivi residente, alias «Maria Patana».

Misura cautelare personale degli arresti domiciliari:

  1. Tarullo Vito Antonio, nato a Bitonto il 08/06/1984, alias «La mnenn» - Servizio Centrale di Protezione;

  2. Sabba Michele, nato a Bitonto il 18/07/1994 - Servizio Centrale di Protezione;

  3. Papaleo Rocco, nato a Bari il 12/06/1980, alias «Papaleo» - Servizio Centrale di Protezione;

  4. Grottola Francesco, nato a Bitonto il 09/02/1999, ivi residente;

  5. Nanocchio Vincenzo, nato a Bitonto il 18/03/1982, ivi residente, alias «La zanchett»;

  6. Brilli Michelangelo, nato a Bitonto il 28/10/1999, ivi residente;

  7. De Vito Antonello, nato a Bitonto il 14/06/1991, ivi residente, alias «Giovinco»;

  8. Papapicco Francesco, nato a Bitonto il 17/02/1979, ivi residente, alias «Guardianicch» o «Scapezz»;

  9. Larizzi Maurizio, nato a Bari il 27/12/1983, ivi residente.