Gio01122022

Ultimo aggiornamentoMar, 22 Nov 2022 1pm

Aveva abusato sessualmente della figlia della compagna e dell'amica della bimba

Molestie sessuali su una bambina di 9 anni e della sua amichetta. L'uomo accusato è un pugliese di 72 anni che è stato condannato a 27 anni di carcere: 18 per gli atti compiuti in danno della figliastra e 9 per l'amica di quest'ultima. I fatti risalgono al periodo dal 2009 al 2014. Alle due vittime, la figliastra è ora ventenne, è stata disposta in sentenza una liquidazione immediata di 100mila euro.

L’inchiesta giudiziaria è stata condotta dalla sostituta procuratrice Stefania Minninni. La sentenza è stata emessa dal collegio della prima sezione penale del tribunale di Lecce composta dalla presidente Annalisa De Benedictis e dalle colleghe Giovanna Piazzalunga ed Elena Coppola. La richiesta della pubblica accusa, rappresentata dalla sostituta Rosaria Petrolo, era di 24 anni.

Il verdetto ha riconosciuto l'interdizione in perpetuo dai pubblici uffici, da incaichi nelle scuole o istituti di istruzione, e il risarcimento del danno, in separata sede, alle due giovani che erano parti civili al processo, rispettivamente con gli avvocati Ester Nemola e Francesco Calabro.