Dom18082019

Ultimo aggiornamentoGio, 01 Ago 2019 4pm

Domenica a Bari FAI Marathon 2015

Tutto pronto a Bari per la quarta edizione della FAI Marathon 2015, in programma domenica 18 ottobre. La presentazione c'è stata in municipio a Bari con la partecipazione della delegata cittadina del FAI (Fondo ambiente italiano) Rossella Ressa, dell'assessore alle Culture e Turismo Silvio Maselli e della presidente del I Municipio Micaela Paparella.
L'iniziativa, che si propone di tutelare e valorizzare il patrimonio d'arte e natura italiano, è realizzata in partnership con Il Gioco del Lotto, e vedrà oltre 500 luoghi aperti in 130 città italiane, grazie al contributo di 3.500 volontari.
A Bari l'itinerario di riscoperta dei luoghi cittadini prevede la visita alla Casa del Mutilato, al Fossato del Castello Normanno Svevo e a Palazzo Fizzarotti.
"Si tratta di una passeggiata culturale - ha dichiarato Rossella Ressa - nell'Italia più bella, emozionante, imprevedibile, attraverso percorsi tematici e visite guidate. Si potrà vivere una giornata da turisti in casa nostra, alla scoperta di gioielli architettonici antichi e contemporanei, spesso non adeguatamente valorizzati: Palazzo Fizzarotti con il suo stile neo gotico veneziano, struttura non di facilissimo accesso per il pubblico; la splendida Casa del Mutilato, monumento costruito dall'architetto barese Pietro Favia tra il 1935 e il 1939, riaperto da pochi giorni dopo lungo restauro, e ancora il fossato del Castello Normanno Svevo, la cui visita sarà allietata dall'esibizione della Militia Sancti Nicolai con i suoi sbandieratori. La novità di quest'anno è che l'iniziativa è organizzata dal FAI giovani, e i contributi volontari serviranno a sostenere i trenta edifici gestiti dal fondo".
"L'iniziativa - ha detto l'assessore Maselli - è ormai un appuntamento irrinunciabile per la città, ed esprime il sentimento di una comunità che ha voglia di conoscere, liberare, difendere e valorizzare i propri beni culturali e quindi la propria storia. L'amministrazione da tempo ha condiviso questo percorso, penso ad esempio all'inaugurazione della targa in piazza IV Novembre apposta al termine del restauro del busto di Giuseppe Massari finanziato proprio dal FAI. A maggior ragione appoggiamo il progetto del FAI perché la fondazione rappresenta l'insieme delle persone che amano la propria città, e la amano a tal punto che sono stati messi a disposizione dell'evento di domenica anche alcuni luoghi privati, a dimostrazione che le ricchezze della città non sempre sono di dominio pubblico. Da parte nostra, abbiamo proprio in queste ore lanciato un avviso pubblico per una sponsorizzazione che garantisca a tutti i luoghi tutelati dalla sovrintendenza un'adeguata segnaletica stradale a scopo turistico, fondamentale in una città che sta crescendo enormemente sotto il profilo culturale e dell'attrattività".
"I tre monumenti oggetto dell'iniziativa - ha concluso la presidente Paparella - ricadono nel territorio del primo Municipio, quindi invito i cittadini a prendere parte a questa grande festa della cultura perche i partecipanti, domenica prossima, svolgeranno un doppio prezioso ruolo: quello di turisti nella propria città e di artefici della salvaguardia dei beni monumentali della città".  

FacebookTwitter
Pin It