Gio12122019

Ultimo aggiornamentoMar, 19 Nov 2019 1pm

L'impegno dell'Unesco nella "Giornata della Memoria"

Onorando la memoria delle vittime di crimini nazisti e riaffermando il proprio impegno nella lotta contro il razzismo e l’antisemitismo, l’UNESCO per questa GIORNATA, esaminerà il potenziale distruttivo della propaganda di ideologie estremiste e violente nel mondo di oggi e le strategie per poter neutralizzare la loro influenza; secondo il tema di quest’anno : “Antisemitic Propaganda and Holocaust: From Words to Genocide”.

 Il Club di Brindisi per l’UNESCO, in collaborazione con l’Istituto Tecnico Navale “CARNARO” e con l’Amministrazione Provinciale di Brindisi presentano presso il Salone della Provincia, mercoledì 27 gennaio alle ore 10.00 “ MAFALDA sono IO: Storie di fughe, Regine, Principesse e lager.” 

“Mafalda sono io” è un monologo narrativo, scritto come racconto cinematografico e teatrale, da Mimmo TARDIO E’ stato letto pubblicamente dal suo autore in vari adattamenti e in diverse realtà, questa volta la drammaturgia è curata dall’attrice Francesca DANESE, la voce narrante. La storia parte da alcuni racconti sulla Seconda Guerra Mondiale, che una bambina curiosa ascolta più volte dai suoi genitori, in una vecchia casa di Francavilla Fontana, negli anni cinquanta. L’incontro di questi genitori con la Regina Elena di Savoia, la Sovrana d’Italia, a Brindisi nei mesi in cui fu Capitale d’Italia, è l’occasione per connettere quei racconti alle vicende storiche e politiche di allora e all’indicibile tragedia dei lager. La storia poi conosce un epilogo particolare e significativo che l’attrice svelerà alla fine della sua narrazione.

 
L’appuntamento è per mercoledì 27 gennaio ore 10,00 presso il Salone della Provincia. Dopo il saluto della Presidente del Club di Brindisi per l’UNESCO dott. Clori PALAZZO, interverranno la Prof. ssa Clara BIANCO Dirigente Scolastica Istituto CARNARO, il dott. Donato PECCERILLO Presidente prov.le ANPI Brindisi, il prof. Mimmo TARDIO, scrittore e Giuliano CAPELLI

 

FacebookTwitter
Pin It