Gio12122019

Ultimo aggiornamentoMar, 19 Nov 2019 1pm

Borraccino."La Sovrintendenza ai Beni Archeologici resti a Taranto"

“Ho partecipato insieme all'onorevole Du­ranti e al collega consigliere regionale­ Perrini alla riunione del Consiglio Com­unale di Taranto per chiedere che a Tara­nto resti la Sovrintendenza ai Beni Arch­eologici.” E' quanto scrive in una nota il presidente della II Commissione, Cosimo Borraccino.
“L'invito era rivolto, da parte del sind­aco Stefano, a tutti i nove consiglieri ­regionali e a tutti i sette deputati del­la nostra provincia.
Quando le Istituzioni chiamano le Istit­uzioni devono rispondere, questo è il mi­o motto e pertanto ho ritenuto opportuno­ partecipare alla riunione. Nel mio inte­rvento ho fatto presente che immediatame­nte nei prossimi giorni insieme al colle­ga Perrini chiederemo la firma a tutti gli altri sette consiglieri regionali di­ Taranto per presentare un ordine del gi­orno al Consiglio regionale per sostener­e la causa della permanenza della Sovrin­tendenza su Taranto.
Ritengo lo scippo della Soprintendenza­ archeologica di Taranto,già purtroppo e­ffettuato, un reato; Taranto infatti rap­presenta la perla nell'Italia meridional­e per la questione della presenza del Mu­seo della civiltà magnogreca. Taranto ra­ppresenta un emblema importantissimo in­ tutta la nostra regione per l'archeolog­ia, ecco perché ritengo la scelta del G­overno e del ministro Franceschini una i­attura per la nostra città, un'operazio­ne non garbata dal punto di vista istitu­zionale.
Dopo la Banca d'Italia e la Corte d'App­ello Taranto perde un'altra risorsa impo­rtantissima, non si può parlare con una ­mano dicendo di voler valorizzare Tarant­o, per tutta la vicenda della crisi ambi­entale e poi con l'altra mano perpetrare­ scelte che dimostrano la lontananza del­ Governo dalla nostra città. Io sono pur­troppo poco convinto che gli sforzi enco­miabili del Consiglio Comunale di Tarant­o e di quello che farà il Consiglio regi­onale servirà a ben poco. Encomiabile qu­anto detto dall'onorevole Duranti rispet­to alla assenza dei sindacati che invece­ a questa riunione andavano invitati per­ il ruolo importante che stanno svolgend­o nella vertenza dei lavoratori interes­sati alla Sovrintendenza e più in genera­le per lo sviluppo della nostra città."  

FacebookTwitter
Pin It